Arresti a Roma, l'interrogatorio di Camillo Mezzacapo

Arresti a Roma, Mezzacapo: nessuna tangente. De Vito non risponde

Arresti a Roma, iniziati i primi interrogatori. Mezzacapo: “Non ho preso nessuna tangente ma solo compensi professionali”.

ROMA – Dopo gli arresti di ieri, nella giornata di oggi (21 marzo n.d.r.) sono iniziati gli interrogatori. Il primo ad essere sentito dai magistrati è stato l’avvocato Camillo Mezzacapo che – come riferito dal suo legale – ha smentito qualsiasi coinvolgimento in questa vicenda: “Non ho preso nessuna tangente – riporta La Repubblica – ma solo compensi per attività professionali. Curavo transazioni e attività che si svolgono di norma nella pubblica amministrazione. Non avevo nulla a che fare con il politico di De Vito“.

Arresti a Roma, il legale di Mezzacapo fa ricordo al Riesame

Gli interrogatori continueranno nelle prossime ore. Intanto l’avvocato di Mezzacapo al termine dell’incontro con i magistrati ha annunciato il ricorso al Riesame per chiedere la liberazione del suo assistito.

La seconda persona ad essere ascoltata è stato Marcello De Vito, l’esponente del M5s che avrebbe ricevuto i soldi da parte di Luca Parnasi per favorire il suo progetto. L’indagato ha deciso di non rispondere alle domande dei giudici. I magistrati a breve dovrebbero sentire anche le altre persone iscritte sul registro degli indagati come i fratelli Toti.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it/

Arresti a Roma, il Campidoglio pronto a dichiararsi parte civile

Il Campidoglio si è sempre dichiarato estraneo ai fatti con la sindaca Virginia Raggi che ha ‘appoggiato’ la decisione del partito di espellere Marcello del Vito. Il Comune di Roma nel processo potrebbe costituirsi come parte civile ma gli avvocati sono al lavoro per capire meglio come comportarsi in questa vicenda.

Il progetto sullo stadio della Roma dovrebbe continuare anche se i dubbi restano visti i problemi avuti in precedenza. Possibile a breve un nuovo vertice tra la società giallorossa e il Campidoglio per capire come muoversi.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/carabinieri.it

ultimo aggiornamento: 21-03-2019

X