L’intervento di Draghi alla Conferenza nazionale sulla disabilità: “Mi aspetto una approvazione rapida della legge delega”.

ROMA – Il premier Draghi è intervenuto alla Conferenza nazionale sulla disabilità. Il presidente del Consiglio, come riportato dall’Ansa, ha sottolineato che “non sono stati tolti 200 milioni da questo tema per darli ad altre cose. La somma resta e non c’è da preoccuparsi. Anzi siamo pronti a fare di più e siamo stati sempre molto chiari sull’argomento“.

Mi aspetto che il Senato proceda ad una rapida approvazione della legge delega – ha aggiunto il premier – si tratta di un passaggio fondamentale per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati come il potenziamento dell’assistenza, l’abbattimento delle barriere architettoniche e costruire percorsi personalizzati“.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Draghi: “Approvazione legge delega fondamentale per il Pnrr”

In questa conferenza stampa il presidente del Consiglio ha voluto mandare un chiaro messaggio anche al Parlamento in vista delle prossime discussioni: “L’approvazione della legge delega è tra i traguardi che ci siamo impegnati con l’Unione Europea a raggiungere entro il 31 dicembre nel Pnrr e sono certo che riusciremo a rispettare il nostro obiettivo“.

Mario Draghi
Mario Draghi

Il premier: “Ogni disabilità è diversa e ha bisogno di un sostegno preciso”

Nella parte finale del suo intervento il presidente del Consiglio ha sottolineato come “in Italia ci sono più di tre milioni con disabilità […]. Ogni disabilità è diversa e ha bisogno di un aiuto specifico. Soprattutto ogni cittadino è diversa e ha il diritto a seguire le proprie aspirazioni e proprio per questo bisogna tenere conto dell’individualità“.

Dobbiamo accompagnare ogni persona con disabilità – ha aggiunto il premier Draghi – nell’elaborazione di progetti di vita personalizzati e indipendenti“. Si tratta di un impegno che il Governo ha voglia di rispettare e per questo motivo il presidente del Consiglio ha chiesto al Parlamento di accelerare sulla legge delega per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 13-12-2021


Quirinale, i contatti entrano nel vivo: Salvini sente Renzi, Letta e Conte

Landini, “Se ci convocano siamo disponibili a discutere di una eventuale cancellazione dello sciopero generale”