L’intervento della Presidente della BCE Christine Lagarde alla Commissione Econ del Parlamento Ue: “Cancellare i debiti va contro i trattati”.

Nel corso del suo intervento alla Commissione Econ del Parlamento Ue, la Presidente della Bce Christine Lagarde ha fatto il punto sull’emergenza coronavirus concentrandosi ovviamente sugli aspetti economici.

Lagarde risponde a Sassoli durante il suo intervento alla Commissione Econ del Parlamento Ue: “Cancellare i debiti è contro i trattati”

Rispondendo ad una domanda di un eurodeputato, la Lagarde è tornata sulle parole di David Sassoli che in qualche modo suggeriva una cancellazione di parte del debito contratto dai Paesi Ue con la Banca Centrale Europea.

“Leggo sempre con interesse tutto quello che dicono i rappresentanti del Parlamento Ue e soprattutto i presidenti […]. L’idea di cancellare il debito contratto dai Pesi con la Bce è molto corta e tutto quello che va in quella direzione è contro i trattati. C’è l’articolo 103 che proibisce quel tipo di approccio e io rispetto i trattati”.

Christine Lagarde
Christine Lagarde

La trattativa sul Next Generation EU

Christine Lagarde è tornata poi a chiedere che il pacchetto Next Generation EU venga sbloccato il prima possibile. Questo per consentire alla zona euro di uscire dalla pericolosa fase di stallo.

“Gli investimenti pubblici e le riforme, soprattutto se orientati verso sfide a medio e lungo termine come la sostenibilità ambientale e la digitalizzazione, possono costruire un ponte verso una ripresa di successo e inclusiva […]. Il pacchetto Next Generation EU deve diventare operativo senza indugio. Le risorse aggiuntive del pacchetto possono facilitare politiche fiscali espansive, in particolare nei Paesi dell’area dell’euro con un margine di bilancio limitato“.

Europa Unione europea UE
Europa Unione europea

Emergenza coronavirus in Europa, la previsione di Christine Lagarde sulla seconda ondata

“In generale l’economia della zona euro sarà toccata severamente dalle conseguenze del rapido aumento dei contagi e dal ripristino delle misure di contenimento. Questo con rischi chiaramente al ribasso alle prospettive economiche a breve termine”, ha dichiarato la Lagarde parlando della seconda ondata dell’emergenza coronavirus.

“Dopo un rimbalzo forte ma parziale e disomogeneo della crescita del Pil nel terzo trimestre, le ultime indagini e gli indicatori ad alta frequenza segnalano che l’attività economica dell’area dell’euro ha perso slancio nel quarto trimestre”.

“La recrudescenza delle infezioni da Covid-19 sta pesando in particolare sull’attività del settore dei servizi, particolarmente vulnerabile alle misure di distanziamento sociale […]. L’attività del settore dei servizi si è ulteriormente indebolita ad ottobre”.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Bce Christine Lagarde coronavirus economia News

ultimo aggiornamento: 20-11-2020


Serie A, via libera della Lega all’ingresso della cordata Advent-Cvc-Fsi

La ThyssenKrupp licenzia 11mila dipendenti per l’emergenza coronavirus