L'intervento del ministro Gualtieri Assiom Forex: le sue parole

Il ministro Gualtieri: “Possibile ripresa nel primo semestre”

L’intervento del ministro Gualtieri ad Assiom Forex: “Possibile un recupero nel primo semestre. Fiducia sul buon andamento della finanza pubblica”.

BRESCIA – Fiducia. E’ questa la parola ripetuta più volte dal ministro Gualtieri durante il suo intervento ad Assiom Forex, convegno che si è svolto a Brescia.

La battuta di arresto del Pil nel quarto semestre non mi preoccupa – ha detto il titolare del Dicastero economico – vedo alcuni indicatori che mi lasciano pensare ad un recupero nel primo semestre 2020 al quale l’azione di Governo intende concorrere“.

L’intervento di Gualtieri all’Assiom Forex

Il ministro ha confermato che è ancora presto per capire “gli effetti del Coronavirus sull’economia”. “Sono soddisfatto e ho fiducia sul buon andamento della finanza pubblica. I dati del 2019 sul rapporto deficit/pil sono inferiori alle previsioni e anche i primi dati del 2020 consentono qualche ottimismo sui conti pubblici“.

Il fabbisogno di gennaio – continua Gualtieri – è inferiore allo stesso mese del 2019, confermando la tendenza al miglioramento degli ultimi 4 mesi. Sulla spesa sugli interessi posso dire che da successive stime preliminari, credo che molto probabilmente nell’anno appena trascorso il risparmio effettivo rispetto alle previsioni del Def di aprile, potrebbe aver superato i 3 miliardi di euro“.

Roberto Gualtieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/roberto.gualtieriue

Economia in ripresa?

Fiducia per il futuro. Da via XX Settembre si guarda con positività ai prossimi mesi con la speranza di una ripresa dell’economia. Gli ultimi segnali non sono stati buoni ma, si sa, le previsioni possono essere ribaltati anche se per essere sicuri dovremo aspettare ancora qualche mese.

Difficile, inoltre, ipotizzare l’impatto che potrebbe avere il Coronavirus sull’economia italiana. Il governatore Visco ha ipotizzato una perdita di qualche decimo di Pil ma molto dipenderà da quanto durerà questa emergenza. Un’epidemia che rischia di avere delle conseguenze importanti sul Prodotto Interno Lordo mondiale e non solo italiano. Ma anche in questo caso bisognerà aspettare qualche mese.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/roberto.gualtieriue

ultimo aggiornamento: 09-02-2020

X