Sommario articolo

Ignazio Visco al Festival dell’Economia di Trento: “Dobbiamo cambiare sia la domanda che l’offerta di lavoro”.

ROMA – Il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, protagonista del Festival dell’Economia di Trento. Il numero uno di via Nazionale ha fatto il punto sulla situazione economica in Italia: “La ripresa – ha detto riportato dal Corriere della Serasarà molto complicata. Dobbiamo cambiare sia la domanda che l’offerta di lavoro e soprattutto dare sostegno ad imprese e lavoratori che sono in difficoltà“.

Patto di stabilità

Ignazio Visco ha parlato anche del patto di stabilità: “Si dovrà agire prima della fine della sospensione altrimenti si tornerà al sistema precedente. Le regole possono essere utili solo se non sono meccaniche e non si concentrano sul rispetto dei decimali tra un anno e l’altro“.

Il problema – ha aggiunto – è la visione necessariamente limitata dall’orizzonte politico dei governi. Quindi dobbiamo garantire che questa possa essere armonizzata“.

Ignazio Visco
Ignazio Visco

Lavoro

Al centro del Festival anche il tema del lavoro. “Il sistema – ha detto Visco – è molto frammentato e per questo motivo dobbiamo favorire il riequilibrio tra domanda e offerta e non mantenere in vita le realtà che non riusciranno a dare un contributo alla società […]. Ma coloro che perderanno lavoro dovranno essere protetti da una cassa integrazione straordinaria che deve essere considerata in una riforma degli ammortizzatori sociali“.

Argomento lavoro affrontato anche da Vittorio Colao. “L’obiettivo – ha detto il ministro – quello di dare vita ad un modello misto che consentirà agli italiani di non essere angosciati per essere al lavoro alle 8. E per farlo è essenziale il cambiamento culturale e l’abitudine a questi metodi misti di lavoro […]. L’importante è non tornare indietro sulla questione della qualità del lavoro femminile. Dobbiamo essere tutti più attenti in particolare sulla gestione dei pregiudizi […]“. E il dialogo all’interno della maggioranza è in corso e presto ci potrebbero essere importanti novità.


Giorgetti: “Per Alitalia saranno mesi molto complicati”

Da Amazon 3.000 posti di lavoro in Italia nel 2021