Il presidente della Consulta Giuliano Amato a ‘La Stampa’: “L’Italia ha bisogno delle donne. Bisogna cambiare la visione”.

ROMA – Lunga intervista a La Stampa per il presidente della Consulta Giuliano Amato. L’ex premier, come riportato dall’Ansa, ha chiesto alla politica di cambiare completamente il suo modo di agire e, soprattutto, dare un ruolo più importante alle donne.

Il loro posizionamento nei luoghi apicali – ha detto in questo primo intervento da numero uno della Consulta – è fortemente condizionato dalla cooptazione maschilista. Le donne sono impegnate nel cercare di conquistare, ma più si sale e più esiste un collo di bottiglia. Ma la loro visione è fondamentale perché cambia l’ordine del giorno“.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Amato: “La disparità di genere l’ho vista per la prima volta nella vita privata”

In questa intervista lo stesso Amato ha sottolineato come ha visto per la prima volta questa disparità nella vita privata. “Mia moglie purtroppo nella sua carriera è stata penalizzata e da qui ho visto le difficoltà delle donne”. Ma i primi segnali positivi arrivano: “I numeri sono in salita, ma bisogna risolvere il problema della disparità salariale. La Costituzione, che non è una legge qualsiasi, prevede che a parità di lavoro ci deve essere anche una parità di stipendio, ma purtroppo questo non esiste“.

Giuliano Amato
Giuliano Amato

I consigli alla politica

Da parte di Amato arrivano consigli anche alla politica. “Se le leggi si fanno ma i cittadini non sono convinti non ci sarà mai il cambio di passo – ha detto l’ex premier – bisogna ritornare a dialogare con i cittadini […]. Io quando lottavo per la legge sul divorzio sono andato personalmente nei circoli per spiegare le mie ragioni“.

Non ci resta che capire se il premier Draghi e gli altri primi ministri seguiranno i consigli di Amato oppure continueranno per la loro strada anche se i risultati faticano ad arrivare.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 06-02-2022


Pensioni, slitta l’incontro tra sindacati e governo

La Regina Elisabetta festeggia i 70 di regno