Bagnaia ad ‘Autosport’: “Valentino è il mio mentore. Sono certo che mi starà vicino anche nel 2022”.

ROMA – Pecco Bagnaia ai microfoni di Autosport è ritornato a parlare del suo rapporto con Rossi. “Sono certo che lui mi sarà molto vicino anche la prossima stagione – ha detto il pilota della Ducati cresciuto dell’Acadermy del pilota di Tavullia e riportato dal Corriere dello Sportè sicuramente il mio mentore e mi aiuterà“.

Un supporto molto importante in vista del 2022, stagione che potrebbe vedere il pilota torinese ancora una volta in lotta per il titolo iridato e chissà cosa potrà succedere.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Bagnaia: “Bisogna divertirsi ogni volta che si corre”

Pecco ha parlato anche della svolta della sua carriera in MotoGP. “La vittoria ad Aragon per me è stata incredibile – ha ammesso Bagnaia – è stata la mia prima vittoria, al termine di una battaglia incredibile con Marquez. Mi sono divertito per tutto il weekend e da quel momento sono riuscito a divertirmi in pista fino al termine della stagione. Sicuramente devo ancora lavorare su questo: bisogna essere concentrati ed allo stesso tempo godermi i momenti ogni volta. Penso che questo fosse il segreto di Valentino, divertirsi ogni volta che si scende in pista […]”.

GP Formula 1
GP Formula 1

Il pilota a caccia del suo primo titolo iridato

La prossima stagione Bagnaia andrà a caccia del primo titolo iridato. Serve trovare maggiore continuità in pista e, soprattutto, cercare di ottenere il massimo dei punti anche in piste che non sono proprio adatte alla Ducati e al pilota torinese.

Sicuramente l’aiuto di Valentino Rossi potrebbe essere fondamentale per fare il secondo salto di qualità e cercare di riuscire a competere per il Mondiale e succedere proprio al Dottore tra gli iridati italiani, ma l’ultima parola come sempre spetta alla pista e vedremo cosa accadrà nel 2022.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 28-12-2021


F1, Giovinazzi: “Lascio a testa alta. Non si può competere contro i soldi”

Confesercenti: “Alberghi e agenzie di viaggio ancora in difficoltà. Serve proroga cassa integrazione”