L’intervista del ministro Boccia a ‘La Vita in Diretta’: “Decideremo solo dopo aver valutato i numeri”.

ROMA – I confini delle regioni saranno aperti ma gli spostamenti in tutta Italia dipenderà da dati epidemiologici. In un’intervista a La Vita in Diretta il ministro Boccia ha confermato che dal 3 giugno forse non tutte le zone potranno iniziare a muoversi sia in entrata che in uscita.

Dove c’è un rischio medio-basso – ha affermato il titolare del Dicastero degli Affari regionali – si potrà avere lo scambio dei cittadini. Con un rischio alto non penso che ciò potrà essere opportuno. Ne parleremo con i governatori e decideremo insieme. In questo momento nessuna regione è a rischio alto e speriamo di continuare così“.

Il ministro Boccia sulla ‘fase 2’

Il ministro si è soffermato anche sulla ‘fase 2’: “E’ bello vedere la voglia di ripartire del Paese. Dobbiamo monitorare tutto, sono sicuro che con la prudenza e la voglia di fare degli italiani supereremo anche questo momento“.

Ma non sono escluse ulteriori chiusure: “Tutti dovranno controllare settimanalmente i dati epidemiologici. E se qualche regione avrà problemi dovrà chiudere con lo Stato pronto ad intervenire. In questi mesi abbiamo coniugato autonomia e responsabilità come dice chiaramente la Costituzione. Noi abbiamo dato strumenti e risorse e continuiamo, ogni giorno, ad aiutare le Regioni ma l’organizzazione territoriale tocca a loro“.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Francesco Boccia
fonte foto https://www.facebook.com/francescoboccia.it/

Il ministro Boccia sulla mozione di sfiducia al ministro Bonafede

In conclusione il ministro si è soffermato sulla mozione di sfiducia al ministro Bonafede: “E’ un attacco parlamentare dell’opposizione ma se passa si apre una crisi di Governo. Noi siamo soddisfatti dei chiarimenti dati dal Guardiasigilli. Mi auguro che la maggioranza voti compatta perché abbiamo dimostrato di essere un esecutivo solido che si assume sempre la responsabilità delle scelte fatte tutti insieme“.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

ultimo aggiornamento: 19-05-2020


Il Centrodestra in piazza il 2 giugno. Salvini: “Abbiamo raccolto l’appello del Paese”

Delrio e Fico avvisano Italia Viva: “Se passa la sfiducia a Bonafede è crisi”