Dallo sblocca-cantieri al caso Siri: Cantone attacca il governo e la Lega

Dallo sblocca-cantieri al caso Siri: Cantone attacca il governo e la Lega

Il presidente dell’ANAC, Raffaele Cantone, interviene sul decreto sblocca-cantieri: “Credo che sia una norma pericolosa. Mantengo le mie riserve”.

ROMA – Il decreto sblocca-cantieri è quasi legge ma il presidente dell’Anticorruzione, Raffaele Cantone, esprime i suoi dubbi ai microfoni della trasmissione radiofonica Circo Massimo: “Credo – dichiara citato dall’ANSA che sia una norma pericolosa. Mantengo le mie riserve, non mi va dire che è un norma sblocca tangenti perché non è la verità ma sicuramente non va nella direzione giusta. E credo che non servirà a sbloccare gli appalti“.

In questa lunga intervista Cantone ribadisce la sua perplessità sulla riforma fatta dal governo: “A me – precisa – non risulta che ci siano mai stati blocchi per gli appalti sotto i 200 mila euro. Il vero problema del Paese sono i grandissimi appalti, per i quali spesso viene fatta una progettazione non corretta o gare fatte male. La norma fino ai 200 mila euro non so che effetti avrà, ma non sono quelli gli appalti che rappresentano il vero problema del Paese“.

Giuseppe Conte Matteo Salvini Luigi Di Maio
Luigi Di Maio, Giuseppe Conte e Matteo Salvini

Cantone sul caso Siri: “Già colpevole di bancarotta. Per me è un reato grave”

Raffaele Cantone condivide la posizione del MoVimento 5 Stelle sul caso Siri: “Il giudizio di specchiatezza – precisa – ha anche un che di soggettivo. Per me uno che patteggia una bancarotta è colpevole di una bancarotta. Poi io ho le mie valutazioni ritenendo che la bancarotta sia un reato grave. Evidentemente il ministro Salvini la pensa diversamente“.

La vicenda del sottosegretario continua a tenere banco nella maggioranza. Il M5s ha ribadito la propria linea delle dimissioni anche se da parte della Lega non c’è nessuna intenzione di fare un passo indietro in questa vicenda che potrebbe spaccare la maggioranza. I botta e risposta tra i due partiti non mancano anche se l’episodio non dovrebbe concludersi in pochi giorni visto il polverone che si è alzato.

ultimo aggiornamento: 19-04-2019

X