Daniele Orsato a ‘Novantesimo Minuto’: “Senza pubblico è molto difficile arbitrare. I tifosi mancano anche a noi”.

ROMA – Prima ‘uscita’ ufficiale per un arbitro in televisione. L’elezione di Trentalage ha aperto al dialogo con la stampa e ad inaugurare questa nuova comunicazione è stato Daniele Orsato, intervenuto ai microfoni di Novantesimo Minuto.

L’errore in Inter-Juventus

Daniele Orsato ha ammesso di aver sbagliato in Inter-Juventus nel 2018: “Non serve rivederlo – ha detto il direttore di gara di Schio, riportato da La Gazzetta dello Sportho sbagliato io […]. La vicinanza mi ha portato a giudicarlo in quel modo e il Var non è potuto intervenire. L’errore resta“.

Uno sbaglio che ha portato a diverse critiche: “Gli errori capitano a tutti, noi inclusi. Siamo i primi ad ammetterli e a soffrirne. Durante la settimana ci impegniamo a migliorare per non farli capitare“.

Daniele Orsato
Daniele Orsato

Il Var

Il direttore di gara di Schio ha parlato anche del Var: “L’utilizzo a chiamata può essere un’idea. Noi siamo per le cose migliori, quando verranno introdotte cose che possono essere migliori per il calcio e d’aiuto per gli altri, noi saremo d’accordo“.

Un periodo non facile per il calcio italiano: “Arbitrare senza i tifosi è più difficile. L’assenza la sentiamo anche noi e non solo i giocatori. Speriamo di tornare alla normalità il prima possibile”. Una chiusura sulla possibilità di vedere un arbitro donna in Serie A: “Le ragazze ormai sono a livello dei maschi. L’esempio della Frappart è molto importante e sono certo che preso vedremo arbitrare una ragazza anche nel nostro campionato. Trentalange? Lui ha dato una grande occasione a noi e a voi. Dovremo cogliere questa chance per far diventare il dialogo un qualcosa di usuale“.

Il calcio cambia e Daniele Orsato ha dato il via ad un dialogo con la stampa, cosa mai successa fino ad oggi.

TAG:
calcio news Inter Juventus milan

ultimo aggiornamento: 28-02-2021


Inter, Suning chiude col calcio in Cina: sciolto lo Jiangsu

Serie A, il Milan batte la Roma. Vincono Inter, Napoli e Atalanta