Luigi Di Maio riapre il caso Siri: "Se inchiesta si allarga è un problema"

Di Maio alza la posta: Se l’inchiesta Siri dovesse allargarsi per me sarebbe un problema

Salvini attacca sulla Cannabis, Di Maio rilancia con il caso Siri: Se l’inchiesta dovesse allargarsi per me sarebbe un problema.

Risolto il caso Siri, , Di Maio e Salvini non sembrano optare per la via della collaborazione e del dialogo pacifico. Poche ore dopo il Consiglio dei Ministri terminato con la decisione della revoca delle nomine per il sottosegretario leghista, il Ministro dell’Interno ha chiamato in causa Virginia Raggi, <<indagata da anni ma ancora al suo posto>>.

Si chiude il caso Siri e si apre il caso Cannabis Salvini: Su questo arriverei a far cadere il governo

Non solo. Ospite a Otto e Mezzo, Matteo Salvini è tornato a impugnare un’altra storica battaglia, quella contro la droga. Il vicepremier leghista ha fatto sapere di voler chiudere tutti i negozi che vendono Cannabis light e ha sottolineato come proprio sulla Cannabis sarebbe disposto a far cadere il governo. Ciliegina sulla torta, il vicepremier ha aggiunto che <<qualcuno>> vorrebbe trasformare lo Stato in uno spacciatore legale.

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Luigi Di Maio: Per me il governo va in crisi solo sulla corruzione

Incassato l’affondo da parte di Salvini, Luigi Di Maio, intervenuto ai microfoni di Radio anch’io, in onda su Radio Uno, è tornato a pungere sul caso Siri gettando ancora un’ombra sulla stabilità di governo.

“Per me il governo va in crisi solo su un tema, sulla corruzione, se l’inchiesta Siri dovesse allargarsi per me sarebbe un grande problema”.

Insomma, il Consiglio dei Ministri sul caso Siri sembrerebbe aver portato a una tregua breve e instabile destinata a saltare di fronte al prossimo nodo, alla prossima inchiesta o di fronte al prossimo negozio di Cannabis.

Di seguito il video della conferenza stampa di Luigi Di Maio da Palazzo Chigi al termine del Consiglio dei Ministri dell’8 maggio.

ultimo aggiornamento: 09-05-2019

X