Elisa Di Francisca a ‘La Repubblica’: “Sono riuscita a dire basta anche grazie a una madre che mi è stata vicina”.

ROMA – Elisa Di Francisca si racconta a La Repubblica. A margine della presentazione del suo libro Confessioni di una campionessa imperfetta, l’argento olimpico di Rio ha svelato un periodo particolare della sua vita: “Sono riuscita a sopravvivere alla violenza di un uomo. Forse lui mi avrebbe sfigurata, forse sarei finita nell’elenco delle vittime. Ma sono riuscita a fuggire anche grazie all’aiuto di mia madre che mi è stata sempre vicina, non solo quando lui con un pugno mi ha spaccato il labbro. Ero anche rimasta incinta, ho interrotto la gravidanza per chiudere definitivamente con questo passato“.

La relazione con Claudia

La campionessa marchigiana ha parlato anche della relazione con la sua compagna di squadra Claudia. “C’è stato un momento – ha ammesso Elisa Di Francisca, riportata da Oggiin cui ho avuto il rigetto degli uomini. Per questo mi sembrava normale avere una relazione con lei […]. Le ho sempre detto che mi piacevano gli uomini, ma se proprio dovessi baciare una donna sei tu […]. E’ iniziata così ed è durata un anno. Lei voleva discrezione, a me piace la seduzione […]. Per me era un’esperienza nuova, per lei no, tanto che voleva farmi cambiare idea sugli uomini“.

Elisa Di Francisca
Elisa Di Francisca

Il no a Tokyo

Elisa Di Francisca non difenderà il bronzo a Tokyo: “Mi sarebbe piaciuto far vedere a mio figlio la mamma in pedana. La pandemia, però, ha scombussolato un po’ tutto ed ora sono incinta di Brando. Io non voglio stare sul filo o vivere un’Olimpiade con molte restrizioni e con la paura di prendere il virus. Sono anche claustrofobica“.

Nessun ritorno, quindi, in pedana per la marchigiana per il momento. Ma non si esclude nei prossimi un nuovo tentativo con i Giochi di Parigi che sono sempre più vicino.


L’equipaggio di Luna Rossa e gli uomini dell’America’s Cup 2021

Le Olimpiadi di Tokyo senza tifosi stranieri