Di Maio sta con la Raggi: Solidarietà a chi viene minacciato da CasaPound o dai fascisti

Protesta a Casal Bruciato, Luigi Di Maio dalla parte di Virginia Raggi: Solidarietà a chi viene minacciato da CasaPound e dai fascisti.

Dopo la dura contestazione a Virignia Raggi, recatasi a Casal Bruciato in visita alla famiglia di nomadi minacciata da CasaPound, il vicepremier e leader del Movimento Cinque Stelle Luigi Di Maio ha voluto manifestare la sua solidarietà alla prima cittadina di Roma condannando la violenta manifestazione scoppiata nella periferia romana.

Luigi Di Maio: Giusto dare solidarietà a chi viene minacciato di stupro da CasaPound o dai fascisti

Luigi Di Maio ha voluto specificare la sua posizione dopo che alcuni media avevano dato notizia di un suo presunto malumore per la presa di posizione della Raggi.

Di Maio non si è limitato a smentire le indiscrezioni della stampa, ma ha voluto anche ribadire la sua solidarietà alla famiglia minacciata.

“Mi si attribuiscono parole del genere che ‘sono irritato e arrabbiato: nulla di tutto questo. Io credo che quando si minaccia di stupro una donna o si costringe un bambino a stare chiuso in casa e li si minaccia solo perché hanno ottenuto un alloggio per legge, è giusto dare la massima solidarietà“.

Luigi Di Maio
Fonte foto: https://www.facebook.com/LuigiDiMaio

Di Maio: A Casal Bruciato ci sono cittadini arrabbiati e presidi di neofascisti

Il vicepremier pentastellato ha poi fatto il punto sulla protesta a Casal Bruciato ribadendo la sua massima solidarietà alle persone minacciate dai neofascisti.

“È giusto dare la massima solidarietà a una donna che viene minacciata di stupro da Casapound o da fascisti […]. Quelli che protestano li divido in due categorie. Ci sono i cittadini tesi e arrabbiati, ed è una cosa, poi ci sono i presidi di neofascisti e di Casapound. Questi vanno lì e soffiano sul fuoco dicendo che quella casa non doveva essere assegnata”.

ultimo aggiornamento: 10-05-2019

X