Luigi Di Maio è intervenuto ai microfoni della trasmissione ‘In 1/2 Ora’: “La lettera racconterà le nostre ragioni della Manovra”.

ROMA – Quella del 22 ottobre 2018 sarà una giornata cruciale per il Governo italiano. La maggioranza giallo-verde dovrà inviare la risposta all’Unione Europea per spiegare la legge di bilancio. Ai microfoni della trasmissione In 1/2 Ora il vicepremier Luigi Di Maio prova a spiegare in grande linee la missiva: “Sarà una lettera per ribadire la nostra intenzione di costruire una leale e costruttiva collaborazione con l’Unione Europa. Il 0,4% in più del deficit non rappresenta uno sforamento drammatico e serve per investire sui diritti dei cittadini“.

Con la lettera – conferma Di Maio riportato dall’ANSAspiegheremo tutte le ragioni della Manovra. Per i debiti che ci hanno lasciato i governi precedenti, con il deficit quest’anno partivamo dal 2% e si tratta di uno sforamento dello 0,4%“.

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio (fonte foto: https://www.facebook.com/luigi.demucci.3?tn-str=*F)

Luigi Di Maio: “Alla lettera ci stanno lavorando il ministro Tria e il premier Conte”

Luigi Di Maio specifica come “alla lettera da inviare a Bruxelles ci stanno lavorando Tria e il premier Conte“. “Il ministro dell’Economia – aggiunge il vicepremier – è un punto fermo di questa maggioranza e sta portando avanti una Manovra molto coraggiosa. Se dovesse passare questo modello che investe sui diritti, cambierebbe tutta l’Europa“.

Il ministro del Lavoro termina il suo intervento parlando delle aspettative: “Spero in una procedura veloce e che questa settimana la commissione avrà reagito alla nostra lettera e quindi una reazione in cui si chiede di spiegare bene. Mi auguro che le spiegazioni in un lungo contraddittorio, che ci deve essere concesso, ci possano portare alla condivisione degli obiettivi”.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/Trading.Finanza/?tn-str=k*F


Leopolda, Matteo Renzi a Di Maio e Salvini: “Non state mantenendo le promesse”

Riace, Domenico Lucano: “Ho agito nella legalità”