L’intervista di Di Maio a ‘L’aria che tira’: “Ho sbagliato a chiedere l’impeachment di Mattarella”.

ROMA – Mea culpa di Luigi Di Maio in un’intervista ai microfoni de L’aria che tira. Il ministro degli Esteri ha considerato un errore la sua richiesta di impeachment del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Nella vita delle persone – ha detto l’ex leader M5s – da grandi errori nascono grandi opportunità. Da quell’episodio ho rafforzato il mio senso istituzionale e ho imparato a credere sempre di più nel ruolo del Capo dello Stato. La sua credibilità è stata fondamentale nella crisi del picco dei contagi e in questa fase di negoziati in Europa“.

Di Maio: “Dal 4 maggio possiamo passare alla ‘fase 2′”

Luigi Di Maio è ritornato anche sull’emergenza coronavirus: “Dal 4 maggio – ha assicurato il ministro – possiamo passare alla ‘fase 2’. Dobbiamo essere prudenti perché ci sono stati altri Paesi che dopo la riapertura sono ritornati in lockdown“.

Chiusura sulle parole di Di Battista: “Alessandro ha sempre avuto modo di esprimere le sue opinioni. Ogni dichiarazione viene strumentalizzata ma per noi il suo pensiero è prezioso. Abbiamo diverse anime e discutiamo al nostro interno“.

Sergio Mattarella e Luigi Di Maio
fonte foto https://www.quirinale.it/elementi/35254

Rischio scissione in Europa

Mentre la discussione a livello nazionale è molto accesa, in Europa è alto il rischio di scissione. “Un’ipotesi – ha detto l’eurodeputato Piernicola Pedicini – che non possiamo trascurare. Non si può dire che non è un rischio reale in questo momento. Io e altri miei colleghi siamo venuti a mancare ad una regola che abbiamo sottoscritto al momento della nostra candidatura e cioè quella di uniformarci al voto di maggioranza della nostra delegazione“.

In particolare, l’esponente grillino si riferisce al voto sul Recovery Fund con i 5Stelle che si sono schierati con Fratelli d’Italia e Lega. Possibili, quindi, delle espulsioni ma le decisioni saranno prese al termine di questa emergenza.

fonte foto copertina https://www.quirinale.it/elementi/35254


App Immuni, il Ministero della Tecnologia precisa: “Sarà open source e non conserverà i dati”

Le Iene aprono il caso Sileri. La moglie ha venduto mascherine all’Umberto I?