Giorgia Meloni: Lega e FdI possono formare la maggioranza

Giorgia Meloni: Lega e FdI possono formare la maggioranza

Giorgia Meloni apre ad un’alleanza con la Lega: “Insieme possiamo fare una maggioranza. Il caso Siri? Agli italiani non frega niente”.

ROMA – Lunga intervista ai microfoni di Sky TG24 per la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che ritorna a parlare di una possibile alleanza con la Lega: “I due partiti che stanno crescendo sono Lega e Fratelli d’Italia. Io lavoro per far crescere il mio partita in maniera tale che alle prossime elezioni si possa formare un governo con Salvini senza l’aiuto del M5s“.

Sul possibile voto anticipato – “Io penso che sia difficile che non accada nulla alla maggioranza dopo le elezioni europee. Molto dipende anche dal voto ma in campagna elettorale sono uscite fuori tutte le differenze. Non so quanto si possa recuperare. In caso di voto anticipato preferire andare alle elezioni e cementare una colazione in grado di governare cinque anni. Alleanza con Forza Italia? Vedremo, prima loro devono chiarire alcune cose“.

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

Giorgia Meloni sul caso Siri: “Il Governo dovrebbe rispondere a domande più significative”

Nell’intervista di Giorgia Meloni spazio anche al caso Siri: “Gli elementi delle dimissioni sul piano del garantismo non c’erano mentre sul piano dell’opportunità politica la valutazione la deve fare Siri. Però secondo me questo argomento non interessa agli italiani, con il governo che deve rispondere a domande più significative“.

Sull’IVA – “Trovo scorretto che il governo scriva una cosa sul Def e ne dica un’altra. Non trovo serio questo modo di lavorare e chiedo di dirci prima del 26 maggio come hanno intenzione di coprire le cause di salvaguardia per impedire all’Iva di aumentare. Così quando la gente vota sa che cosa sta votando“.

Su Roma – “Non è una città spacciata ma una città delle grandi risorse e forse con un sindaco migliore andrebbe meglio. Io voglio proporre di mettere la capitale dell’UE a Roma. Penso che sarebbe giusto non avere la capitale non nel posto dove è più comodo mettere gli uffici ma in quello che meglio ne rappresenta l’identità“.

ultimo aggiornamento: 08-05-2019

X