Greta Thunberg a Roma: Dobbiamo essere consapevoli e fare pressioni su chi ha il potere

L’intervista di Greta Thunberg ai microfoni di Piazza Pulita: Trump non capisce la crisi climatica, è folle che un presidente dica quello che dice lui.

A Roma per il sedicesimo venerdì di mobilitazione in difesa dell’ambiente, Greta Thunberg ha parlato in esclusiva ai microfoni di Piazza Pulita, programma in onda su La7.

Greta Thinberg: Come individui dobbiamo diventare consapevoli e fare pressioni su chi ha il potere

Greta ha parlato innanzitutto dell’incendio a Notre-Dame: “Ci sono stata almeno una volta, è un edificio così importante,. Mi ha spezzato il cuore vedere quelle immagini”.

La giovane attivista ha poi parlato del suo intervento al parlamento europeo. “Ero molto emozionata, stavo parlando di animali estinti, erosione e deforestazione. Ne parlo in continuazione. Una volta piangere può capitare. Vedere alcune foto mi hanno spinto ad agire. Avevo otto anni, ho iniziato a studiare”.

Greta Thunberg
Roma 18/04/2019 – Senato della Repubblica. Seminario sul clima / foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Image nella foto: Greta Thunberg

Greta ha poi parlato dei suoi inizi.Come individui dobbiamo diventare consapevoli della situazione e fare pressioni su chi ha il potere e assicurarci che agisca davvero. A livello individuale possiamo fare molte cose, cambiare stile di vita, abitudini alimentari, modo in cui ti sposti. Molte delle emissioni però non vengono dagli individui, vengono dalle industrie multinazionali”.

Greta boccia la Svezia: Non so perché molti pensino che gli svedesi siano tutti ambientalisti

Sulla Svezia –Tutti dicono che in Svezia sono tutti ambientalisti, ma secondo il WWF la Svezia è nella top ten dei paesi per impatto emissivo per persona, questo non è molto ecologico“.

Nel corso della sua lunga intervista Greta ha parlato ance della posizione del presidente Donald Trump. “Trump non capisce la crisi climatica, è folle che un presidente nel 2019 possa dire quello che dice lui. Forse è meno ipocrita di altri leader. Il punto però non sono i singoli leader, è tutto il sistema che è sbagliato, e i media hanno più responsabilità dei politici”.

ultimo aggiornamento: 18-04-2019

X