Gualtieri, "Mes è uno strumento utile. Prorogheremo blocco licenziamenti"

Gualtieri, ‘Il Mes è uno strumento utile’

Il Ministro dell’Economia Gualtieri fa il punto sulla situazione in Italia, sulle prossime mosse del governo e sul Mes ‘messo sul piatto’ dall’Unione europea.

Ospite a Otto e mezzo in onda su La7, il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ha fatto il punto sulle prossime mosse del governo.

Gualtieri, ‘Il blocco dei licenziamenti dovrà essere prorogato e lo faremo’

Nel corso del suo intervento Gualtieri ha confermato il blocco dei licenziamenti e la le modifiche al decreto Dignità.

“Le modifiche al decreto Dignità resteranno fino alla fine di dicembre, è quello che serve fare in questa fase. Anche il blocco dei licenziamenti dovrà essere prorogato e lo faremo. Ma è evidente a tutti che queste misure non potranno essere tenute in eterno”.

“Ora dobbiamo gestire questa transizione tra la fase di crisi maggiore e la ripresa, quindi prorogheremo questi provvedimenti e faremo più cassa Covid e stop ai licenziamenti. Poi dovremo trovare dei meccanismi per incentivare l’occupazione ed evitare i licenziamenti ma adeguarci a una situazione più ‘normale”, ha aggiunto Gualtieri.

Roberto Gualtieri

“Sono stati inaccettabili i ritardi della Cig”

Inevitabile poi un commento sui ritardi nei pagamenti della Cassa integrazione.

“Sono stati inaccettabili i ritardi, lo abbiamo detto e con il Dl Rilancio abbiamo modificato regole. Il problema ormai è superato ma il ritardo è stato certamente molto negativo per tutti i lavoratori che aspettavano quei soldi. Le strutture purtroppo non hanno retto di fronte a così tante domande”.

Gualtieri, “Il Mes è uno strumento utile la cui semplice esistenza aiuta a tenere bassi i tassi di’interesse”

Il ministro Gualtieri ha poi confermato il suo interesse per il Mes proposto dall’Unione europea nel suo piano di aiuti.

“E’ uno strumento utile la cui semplice esistenza aiuta a tenere bassi i tassi d’interesse. Abbiamo ottenuto che la condizionalità è una: che questi soldi vengono dati a condizione che vengano usati per sostenere le spese sanitarie dirette e indirette. E’ una condizione giusta”.

ultimo aggiornamento: 20-06-2020

X