L’intervista di Giovanni Malagò ai microfoni di ‘Che tempo che fa’: “Chiederemo lo spostamento dei Mondiali”.

ROMA – “Chiederemo lo spostamento dei Mondiali di sci di Cortina dal 2021 al 2022“. L’annuncio è arrivato direttamente dal presidente del Coni Giovanni Malagò in un’intervista ai microfoni di Che tempo che fa.

Il numero uno dello sport italiano ha precisato come gli effetti della pandemia e le incertezze sulla ripresa dell’attività hanno portato la Fisi e il Coni a chiedere lo spostamento della competizione di un anno. Una chiesta che dovrà essere accettata dalla Federazione internazionale anche se non sarà per nulla riuscire ad ottenere il via libera dalla Fis.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Slittamento difficile ma non impossibile

Lo slittamento del Mondiale è difficile ma non impossibile. La competizione internazionale non potrà essere recuperata nelle stesse date (dal 7 al 21 febbraio) fissate per il 2021 visto che nel 2022 sono in programma i Giochi Olimpici a Pechino. Possibile, quindi, uno spostamento subito dopo questa manifestazione anche se gli atleti non sembrano essere molto convinti di questa possibilità.

Per il resto il calendario dello sci alpino è fitto di impegni. Nel 2023 il Mondiale si disputerà a Couchevel-Meribel mentre tre anni dopo sempre a Cortina sono in programma le Olimpiadi del 2026.

Giovanni Malago’ Presidente CONI Rio de Janeiro 06-08-2016 XXXI Olympic Games Maracana’ Stadium Opening Ceremony 05/08/2016 Photo Giorgio Scala/Deepbluemedia/Insidefoto

Malagò sulla Serie A: “Situazione poco chiara”

Nell’intervista il presidente Malagò si è soffermato anche sulla Serie A: “La situazione è poco chiara. Il ministro Spadafora ha detto di voler trasmettere diretta gol in chiaro come in Germania. Io penso che in realtà lui ha detto in questo modo chirurgico, perché si parla tanto del modello tedesco, della Bundesliga che ha ricominciato ed è giusto prenderlo come riferimento. Ma quando fai questo lo devi fare per intero e non puoi prendere solo un pezzetto. A fatica la barca del calcio italiano sta partendo, dobbiamo essere consci della complessità della situazione“.

ultimo aggiornamento: 24-05-2020


Lutto nel mondo del wrestling, è morta Hana Kimura

Fase 2, riaprono palestre e piscine (LE REGOLE)