L'intervista a La Gazzetta dello Sport di Roberto Mancini

Serie A al via, il pronostico di Mancini: “Juventus favorita. Milan possibile sorpresa”

La lunga intervista di Roberto Mancini a La Gazzetta dello Sport: “Balotelli al Brescia? Se sarà una buona soluzione dipenderà da lui”.

MILANO – Lunga intervista ai microfoni de La Gazzetta dello Sport per Roberto Mancini. Il c.t. azzurro si è soffermato sull’ormai imminente inizio della Serie A: “La Juventus è la più forte in assoluto. Vince da otto anni e si è rinforzata. Anche l’Inter ha fatto un grande mercato ma i bianconeri non sono stati fermi. Vedo molto pericoloso il Napoli che ormai da anni gioca con gli stessi e può essere una mina vagante. In casa nerazzurra ci sono stati diversi cambi ma soprattutto si perdono giocatori importanti come Icardi e Perisic“.

Sulla possibile sorpresa

Non manca, naturalmente, un pronostico sulla possibile sorpresa di questa stagione: “Io dico il Milan. Il Fair Play Finanziario può essere un problema perché di costringe a fare poco sul mercato e rinunciare all’Europa League. Ma se cambi allenatore hai più tempo per assimilare le nuove cose e per questo dico che i rossoneri potrebbero essere la rivelazione di questo campionato. L’Atalanta? Confermarsi non è facile ma sicuramente le qualità ci sono. Attenzione anche a Torino e Fiorentina che sono due squadre molto interessanti come lo stesso Bologna“.

Su Balotelli e Chiesa

Roberto Mancini commenta anche l’ormai imminente trasferimento di Mario Balotelli al Brescia: “Dipenderà tutto da lui e non dalla nuova squadra. Magari giocando vicino casa riuscirà ad essere più tranquillo ma questo non basterà per farlo tornare in azzurro. Io gli voglio bene ma non posso più fare niente per lui“.

Conclusione finale sul futuro di Chiesa: “Un giocatore giovane che ha bisogno di giocare con continuità. L’importante in questo momento è che siano diventati giocatori importanti delle proprie squadre. Il tempo per completare la maturazione c’è. Naturalmente se qualcuno ha la fortuna di disputare l’Europa tanto meglio“.

ultimo aggiornamento: 18-08-2019

X