Max Verstappen, "Voglio il Mondiale, non sono soddisfatto della stagione"

Verstappen ‘avverte’ Hamilton: “Stanno arrivando le nuove generazioni, io voglio il Mondiale”

Max Verstappen archivia la stagione in corso e guarda al futuro: “Voglio vincere il Mondiale”.

In occasione della presentazione del suo nuovo sponsor personale, Next.com, Max Verstappen ha parlato ai microfoni dei il Corriere della Sera lanciando la sfida per il prossimo anno, quando sarà lui il pilota da battere. Ne è sicuro il pilota olandese che, amareggiato per gli errori commessi quest’anno, sembra già proiettato e concentrato verso il futuro.

Max Verstappen Hockenheim
fonte foto https://twitter.com/redbullracing

Max Vertappen al Corriere della Sera: “Non sono soddisfatto della stagione, io voglio il Mondiale”

Nella prima parte della sua intervista ai microfoni de il Corriere della Sera Max Verstappen ha parlato della stagione in corso, ipotecata da Hamilton e dalla Mercedes.

“Io voglio il Mondiale: non l’ho conquistato, quindi la risposta è no, non sono soddisfatto della stagione. Lo dico nonostante 2 successi, 5 podi minori e, all’inizio, una buona continuità basata su quarti e quinti posti. Sono costantemente in crescita, però perfino quando vinci puoi fare meglio. Un tempo era papà a farmi notare gli errori, oggi provvedo da solo. E pensare che non concordavo quasi mai con lui…”.

Verstappen ha sottolineato la grande differenza con la Mecedes, una macchina ancora troppo veloce e affidabile per la Red Bull, che pure nella prima parte della stagione aveva convinto per il suo equilibrio.

“Devi poter lottare, per il titolo: fin qui non è successo, la Mercedes è stata miglia e miglia davanti a noi e anche la Ferrari ci ha fatto ombra. Ci riproveremo nel 2020: siamo fiduciosi, ma dobbiamo cambiare passo. Sarà decisivo avere dalla Honda un motore più potente”.

Dopo le pesanti critiche alla Ferrari, accusata di barare, Max ha preferito non tornare sulla questione. Di fatto non ha ritrattato la sua dichiarazione ma ha preferito stroncare le polemiche. Almeno fino al prossimo GP.

“È un argomento sensibile, non ci torno sopra. Preferisco guardare avanti: ora penso al Gp del Brasile“.

Max Verstappen
fonte foto https://twitter.com/Max33Verstappen

Verstappen, “Leclerc? Un gran talento, mi aspetto di lottare a lungo con lui”

Inevitabile poi un’analisi e un commento sulla stagione dell’altro grande giovane prodigio, Charles Leclerc, che forse a conti fatti ha brillato più di Verstappen. Ed è inevitabile il confronto tra i due giovani rampolli destinati a scalzare i veterani scrivendo il futuro della competizione.

“Non è diversa da quella che ho con altri colleghi, anche se conosco Charles da più tempo. È un gran talento, ha la chance formidabile della Ferrari e mi aspetto di lottare a lungo con lui. Siamo giovani e questo è un bene per la F1: stanno arrivando le nuove generazioni, dovete tifare per noi a meno che pensiate che non sia noioso vedere Lewis arrivare sempre primo”.

Charles Leclerc
Montmelo’ (Spagna) 18/02/2019 – test F1 / foto Federico Basile/Insidefoto/Image Sport nella foto: Charles Leclerc

Un futuro senza ipoteche ma lealtà e riconoscenza alla Red Bull

Nella parte conclusiva della sua intervista a Corriere della Sera Verstappen ha parlato anche di mercato, evitando però di sbottonarsi.L’olandese era stato accostato alla Mercedes come sostituto di Hamilton dal 2021 ed era entrato in un ipotetico effetto domino quando si parlava di un possibile ritorno di Vettel in Red Bull.

“Sono felice di dove sono e voglio vincere con la Red Bull: è il team che mi ha permesso di entrare in F1, c’è un senso di lealtà nei suoi confronti. Qui mi sento a casa: non ipoteco il futuro, ma oggi è così”.

ultimo aggiornamento: 12-11-2019

X