L’intervista ai microfoni di Circo Massimo di Matteo Renzi: “In Emilia Romagna la vittoria è di Bonaccini”. E al Governo dice: “La ricreazione è finita”.

ROMA – A distanza di 24 ore dai risultati delle elezioni in Emilia Romagna Matteo Renzi ritorna a parlare in un’intervista ai microfoni di Circo Massimo. Il leader di Italia Viva ritorna sulla vittoria di Bonaccini lanciando un chiaro messaggio al Parito Democratico.

Il successo ha il suo nome e cognome – ha detto l’ex premier citato da Repubblica gli altri possono metterci il cappello ma il vincitore è solo uno. Questa vittoria dimostra che il populismo si può battere con il buon governo e il buon senso“.

Renzi avvisa il Governo: “La ricreazione è finita”

Messo alle spalle il risultato dell’Emilia Romagna per Matteo Renzi è tempo di ritornare al lavoro per cercare di rilanciare l’Italia: “Se il governo è più forte lo scopriremo solo vivendo. Penso che alla fine questa legislatura durerà fino al 2022 o 2023 ma deve darsi una mossa e cambiare passo. La ricreazione è finita“.

E non mancano gli attacchi ai grillini: “Sono in netta difficoltà. Credo che il loro declino sia inesorabile. Di fatto non hanno futuro“.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Matteo Renzi
Matteo Renzi con Bonaccini (fonte foto https://www.facebook.com/matteorenziufficiale/)

Renzi su Salvini: “Non è finito”

Per Matteo Renzi Salvini non è finito e per questo l’ex premier chiede agli alleati di governo un cambio di passo: “La campagna del leader della Lega in Emilia non ha funzionato perché c’era la presenza di Bonaccini, il vero vincitore delle elezioni. Gli errori dell’ex ministro sono gli stessi che altrove solo che qui era più forte il nostro candidato. Salvini non è finito e noi dobbiamo fare un passo alla volta per batterlo“.

Il fatto che sia rimasto al palo – conclude – è un bene per l’Italia. Inoltre mi fa piacere che non c’è stata una campagna elettorale basata sullo scontro“.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/matteorenziufficiale/

ultimo aggiornamento: 28-01-2020


Elezioni regionali, Conte: “Salvini il grande sconfitto. La parabola calante della Lega è stata confermata”

Prescrizione, i renziani sfidano Bonafede