Matteo Salvini al Corriere della Sera lancia l’ultimatum: “Basta gabbie sugli anni futuri. Basta con lo strozzare la crescita possibile”.

ROMA – Lunga intervista ai microfoni del Corriere della Sera per Matteo Salvini. Il vicepremier è intervenuto per parlare del futuro di questo Governo, lanciando un aut aut al M5s: “All’Italia serve una riforma fiscale coraggiosa – sottolinea il ministro dell’Interno – se non me la dovessero fare fare io sono pronto a farmi da parte. Solo in questo modo possiamo rianimare l’economia. Io dico no alle gabbie future perché non ci permettono di crescere“.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

La promessa di Salvini: “Taglieremo le tasse”

L’intervista è anche l’occasione per fare una promessa ai cittadini: “Taglieremo le tasse ai lavoratori e alle famiglie a prescindere dal giudizio di qualche burocrate. Il futuro dell’Italia e dei nostri figli arriva prima dei vincoli decisi da chissà dove“. E in caso di uno alla flat tax Salvini si dice pronto a “lasciare il Governo e rompere l’alleanza con il M5s“.

Salvini attacca Di Battista: “Lui va a spasso e noi stiamo sul pezzo”

Matteo Salvini attacca nuovamente Alessandro Di Battista: “Lui va a spasso e noi siamo sul pezzo. Il fatto che io sia a lavoro è la migliore risposta ai chiacchieroni come lui. Adesso stiamo organizzando per luglio gli Stati generali dell’economia a cui inviteremo imprese, sindacati, associazioni. Noi questo facciamo: lavoriamo. Gli altri non lo so. Autonomie? Ci sono stati dei rallentamenti da parte di alcuni ministeri che non capiamo“.

Un chiaro segnale da parte di Matteo Salvini che ha intenzione di fare cadere il Governo in caso di un no alle tasse. La tensione all’interno della maggioranza continua ad essere molto alta e il futuro di questo esecutivo è in ballo sulla flat tax e sulla possibilità di ridurre le tasse.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/salviniofficial

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 21-06-2019


La Sea Watch attacca: “Italia al confine tra umanità e disumanità”. Salvini: “Trafficano essere umani”

UE, il premier Conte: Stiamo lavorando per evitare la procedura