Intervista di Vito Crimi al Corriere della Sera: "Mai più con Salvini"

Crimi presenta il ‘suo’ M5s: “Mai con Salvini, si è dimostrato inaffidabile e codardo”

Il capo politico (a tempo determinato) del Movimento 5 Stelle Vito Crimi ai microfoni de il Corriere della Sera: “Ho tutti i poteri previsti dallo statuto”.

A poche ore dall’inizio della sua avventura da capo politico (a tempo determinato) del Movimento 5 Stelle, Vito Crimi, in un’intervista al Corriere della Sera, ha rivendicato per sé il suo spazio e i suoi poteri. Anche per il bene del governo, i pentastellati devono avere una guida, un responsabile, un soggetto che possa prendere le decisione. Un simbolo contro la possibile anarchia.

Giuseppe Conte e Luigi Di Maio
Fonte foto: https://www.facebook.com/LuigiDiMaio

M5s, l’intervista di Vito Crimi al Corriere della Sera: “Ho tutti i poteri previsti dallo statuto”

Nella prima parte della sua intervista al Corriere della Sera, Crimi ha voluto evidenziare come la sua figura debba rappresentare una garanzia per la base del Movimento e per i parlamentari. Come previsto dallo Statuto, il nuovo capo politico ha tutti i poteri previsti.

“Leadership? Non ci poniamo il problema dei tempi o dei poteri, ma di guidare il M5S nella riorganizzazione. In ogni caso, da capo politico ho tutti i poteri previsti dallo statuto“.

Crimi si è detto pronto ad affrontare la difficilissima sfida di guidare un Movimento in crisi e per certi versi allo sbaraglio.

“È una sfida, sento una grossa responsabilità. Ho avuto tantissimi attestati di stima, attivisti e colleghi si sentono rassicurati. Mi dicono che sono la persona giusta per condurre il Movimento in questo momento di crescita, alla luce della mia lunga esperienza. Ma non farò nessuno strappo, lavorerò in continuità con il percorso che Luigi ha avviato e che io devo portare avanti alla luce delle criticità rilevate“.

Guardando al futuro Crimi ha parlato di un possibile ritorno di Di Maio ai vertici del Movimento 5 Stelle.

“Abbiamo avviato un percorso ambizioso, iniziato con il coinvolgimento di centinaia di facilitatori. Ogni scelta sarà condivisa e partecipata da tutti gli iscritti. Il Movimento è collegiale per definizione. Farò il massimo affinché questi valori possano esprimersi sempre di più, è solo uniti che riusciremo a realizzare il nostro programma”.

Vito Crimi
fonte foto https://www.facebook.com/vitoclaudiocrimi/

Crimi presenta il ‘suo’ Movimento 5 Stelle: “Noi pensiamo ai risultati, le chiacchiere le lasciamo ad altri”

Vito Crimi ha poi parlato di quella che sarà il suo Movimento 5 Stelle, partendo dal rapporto con l’Europa e terminando con una riflessione sul rapporto con il premier Giuseppe Conte.

“Mai stati contro l’Europa, ma va rifondata. Con il nuovo governo stiamo contribuendo a migliorarla, tanto che la redistribuzione dei migranti è passata da 11 persone al mese a 98. Questi sono i risultati di una gestione integrata del fenomeno, le chiacchiere le lasciamo ad altri. Non è sui porti che bisogna ragionare, ma sulle partenze”.

“Il rapporto con Giuseppe Conte? Mai stato conflittuale, ma sempre di leale confronto e collaborazione. E così continuerà ad essere. L’elenco dei risultati che abbiamo portato a casa e che Luigi ha ricordato è sbalorditivo. Altro che conflittualità, è produttività. Io sul governo non ho il minimo dubbio e lavorerò in continuità, a partire da Autostrade”.

Nella fase conclusiva della sua intervista al Corriere della Sera, Crimi ha escluso categoricamente una nuova esperienza di governo con la Lega di Matteo Salvini: “No, per carità. Ha dimostrato di essere inaffidabile e codardo”.

ultimo aggiornamento: 24-01-2020

X