La FCA annuncia investimenti per un miliardo di dollari negli USA

L’amministratore delegato Sergio Marchionne ha annunciato anche un bonus di produzione a beneficio di sessantamila dipendenti.

Attraverso un comunicato ufficiale, il Gruppo Fiat-Chrysler ha annunciato due importanti iniziative, agevolate dalla recente riforma fiscale varata dal governo Trump e approvata dal Congresso lo scorso dicembre.

Nuovi investimenti Fiat Chrysler a Warren

nuovi investimenti fca
Fonte immagine: https://commons.wikimedia.org/wiki/
File:Logo_Fiat_Chrysler_Automobiles.png

La FCA stanzierà un miliardo di dollari per l’ammodernamento del Warren Truck Assembly Plant, un impianto di produzione sito a Warren (Michigan). L’obiettivo è quello di avviare, nel 2020, la produzione della nuova generazione di pick-up Ram Heavy Duty. Il modello attuale viene prodotto in Messico, presso lo stabilimento Saltillo, il quale verrà anch’esso trasformato per produrre altri veicoli, destinati ad essere commercializzati in tutto il mondo.

L’investimento permetterà inoltre la creazione di oltre 2.500 nuovi posti di lavoro. Lo stesso presidente Trump ha accolto molto favorevolmente la notizia, commentandola così via Twitter: “Altre grandi notizie derivanti dalla riforma fiscale: Fiat-Chrysler annuncia di investire oltre un miliardo nell’impianto del Michigan, ricollocando la produzione di pick-up dal Messico, creando 2.500 nuovi posti di lavoro e pagando un bonus da 2.000 dollari agli impiegati statunitensi!”.

Il premio dipendenti FCA

La riforma fiscale Trump ha comportato l’abbassamento dell’aliquota dal 35% al 21%. Grazie ai relativi benefici derivanti dal ‘taglio’ delle tasse, la FCA potrà erogare un bonus di produzione da 2.000 dollari a circa 60.000 dipendenti (esclusi gli alti dirigenti).

Sergio Marchionne, amministratore delegato del gruppo, ha commentato in una nota ufficiale la decisione di premiare i dipendenti: “Questi annunci riflettono il nostro impegno continuo verso la produzione negli Stati Uniti e verso gli impiegati devoti che hanno contribuito al successo della FCA. È giusto che i nostri dipendenti – aggiunge Marchionne – condividano i risparmi generati dalla riforma fiscale e che noi riconosciamo apertamente i miglioramenti risultanti nel contesto degli Stati Uniti investendo di conseguenza nella nostra area di mercato”.

Gli investimenti FCA negli USA

Quello a Warren è solo l’ultimo dei grandi investimenti FCA negli USA. Il gruppo, infatti, dal 2009 ad oggi, ha stanziato ben 10 miliardi di dollari, di cui 350 milioni per la produzione di Jeep Cherokee; 700 milioni nell’impianto di Toledo per la produzione delle nuove Jeep Wrangler; un miliardo e mezzo (sempre in Michigan) per la produzione dei pick-up Ram 1500 e un miliardo nella parte meridionale del Toledo Assembly Complex. Il volume di investimenti ha prodotto, nel corso degli anni, un totale di 3.700 nuovi posti di lavoro.

Investimenti FCA in Italia: la nota di Di Palma

Meno entusiastica la reazione in Italia. In una nota, il segretario nazionale Fiom-Cgi Michele Di Palma ha sottolineato come “l’anno per la proprietà di Fca ed il suo management si è chiuso con il raggiungimento degli obiettivi finanziari mentre in Italia per i lavoratori il 2017 non si è chiuso bene ed il problema è che il 2018 si apre peggio“. De Palma ha poi chiesto “un confronto ad azienda e governo, un tavolo congiunto per mettere in atto tutte le iniziative utili alla realizzazione di un piano che si basi sull’innovazione e sull’occupazione“.

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/auto-auto-parcheggiata-light-blue-1492333/

Fonte immagine: https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Logo_Fiat_Chrysler_Automobiles.png

Ricevi le ultime notizie sul mondo dei Motori, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 15-01-2018

Redazione Napoli

X