Le scelte più oculate per realizzare i primi desideri importanti

Investimenti sicuri per bambini: Buoni Fruttiferi Poliennali oppure Fondi Obbligazionari tra le opzioni da tenere in considerazione.

Quando sottoscrivere un investimento per i più piccoli?

Gli investimenti sicuri – di qualsiasi tipo – generano interessi costanti ma molto bassi proprio a causa del bassissimo rischio a cui espongono il capitale investito. Questo genere di investimenti quindi si orienta necessariamente sul lungo termine per fornire introiti interessanti a chi li ha sottoscritti.

Sicurezza e lunga duration sono le caratteristiche migliori da ricercare in un investimento che si intenda intestare a un bambino appena nato.

Il momento migliore per avviare questi investimenti è quindi la nascita dell’intestatario, per godere più a lungo possibile degli interessi che l’investimento andrà a maturare.

Gli investimenti sicuri per bambini sono ancora i Buoni Fruttiferi Pluriennali, ma non solo

Le Poste Italiane offrono ancora i migliori servizi finanziari destinati ai piccoli risparmiatori e a chi, come nel caso preso in esame, intenda intestare un buono fruttifero a un bambino.

La tassazione che viene applicata agli interessi generati dai buoni fruttiferi ammonta al solo 12,5% e non è necessario sostenere spese al momento della sottoscrizione né per la gestione dell’investimento. La duration minima è di 18 mesi, quella massima di 18 anni. Il capitale e gli interessi maturati possono essere ritirati in un qualunque momento dall’intestatario o da chi ne faccia legalmente le veci (se l’intestatario è ancora minorenne), a patto però che il capitale sia rimasto intoccato per almeno 18 mesi. Compiuto il diciottesimo anno di età dell’intestatario, il buono fruttifero smette di produrre interessi e va in stato di dormienza: la scelta migliore sarebbe quindi quella di ritirare il denaro dei buoni scaduti e reinvestirlo in nuovi buoni. E’ possibile consultare il prospetto degli interessi sui buoni fruttiferi postali sul sito ufficiale delle Poste Italiane.

Una scelta alternativa è quella dei Fondi Obbligazionarisi tratta di uno strumento finanziario più complesso dei Buoni Postali, che non richiede alcun costo di gestione ma che viene affidato completamente all’amministrazione di un delegato. Tra gli svantaggi di questo tipo di investimento rientrano i costi di gestione che risultano piuttosto elevati, ma tra i vantaggi vanno sicuramente gli introiti maggiori che da esso si generano.
La sottoscrizione di Fondi Obbligazionari è in genere possibile in una qualsiasi sede bancaria, e il tipo di fondo varia naturalmente a seconda dell’istituto di credito che lo propone.

certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 17-05-2017


I Buoni Fruttiferi Poliennali: i più sicuri investimenti per bambini

PIR: Piani individuali di risparmio, chi può investire