Mick Schumacher in Alfa Romeo nel 2021? Possibile coppia con Giovinazzi in attesa della Ferrari.

ROMA – Mick Schumacher in Alfa Romeo nel 2021? La Ferrari valuta la promozione del giovane pilota tedesco per una o due stagioni nella scuderia ‘satellite’ prima di portarlo a Maranello al fianco di Leclerc. Le intenzioni dei vertici della Rossa sono chiare ma molto dipenderà dalla stagione deil figlio di Michael in Formula 2.

Ci si aspetta un campionato ad alto livello per il grande salto e cercare di ripetere le orme del padre. Il futuro di Mick si deciderà nelle prossime settimane con il suo destino che sembra essere fortemente collegato alla stagione di Formula 2.

La coppia con Giovinazzi

Mick Schumacher e Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo nel 2021. La scuderia satellite di Maranello è pronta ad accogliere il figlio d’arte al posto di Kimi Raikkonen, destinato ad appendere il casco al chiodo al termine di questa stagione.

Antonio Giovinazzi
Monza 06/09/2019 – prove libere F1 / foto Insidefoto/Image Sport nella foto: Antonio Giovinazzi

Un esame importante, in caso di promozione, per il figlio d’arte chiamato a confermare i risultati ottenuto nelle categorie inferiori e ricalcare le orme del padre. Un cognome importante per Mick che sarà chiamato prima ad ottenere risultati importanti in Alfa e poi a riportare la Ferrari ai livelli di una volta.

Obiettivo Ferrari

Per Mick Schumacher l’obiettivo principale è quello di arrivare in Ferrari nel giro di pochi anni. Un destino segnato per il figlio d’arte che molto probabilmente andrà alla Rossa prima e, forse, alla Mercedes dopo.

Le tempistiche su questi passaggi non si conoscono e dipenderanno dalle prestazioni del pilota tedesco. Il figlio di Michael è chiamato ad ottenere risultati importanti prima in Formula 2 e poi in Alfa Romeo. A Maranello lo aspettano con il 2023 che potrebbe essere l’anno giusto per rivedere un Schumacher in Ferrari. Con la Mercedes che resta alla finestra ed è pronta ad inserirsi in caso di una frattura tra il pilota e la Rossa.


Mercato auto ancora giù: a maggio -49,6 per cento di immatricolazioni rispetto allo stesso mese del 2019

E’ morto Carlo Ubbiali, leggenda del motociclismo italiano