Valentino Rossi a secco di vittorie, il ritiro non è contemplato ma resta un’ipotesi da non escludere. Tutto dipenderà dalla voglia del pilota che vuole continuare a divertirsi.

Resta in bilico il futuro di Valentino Rossi Il ritiro al termine della stagione al momento non è contemplato dal pilota che però ormai vive di guizzi e continua a non riuscire a competere per la vittoria ormai da troppo tempo. Numeri alla mano, l’era del Dottore sembra finita.

Lui continua a divertirsi e a divertire, ma fino a quando un campione potrà continuare a correre solo per divertimento. Almeno per un altro anno, assicura lui, senza escludere clamorosi colpi di scena. Meno di anno, sostengono i suoi detrattori. Ma la verità qual è?

Valentino Rossi Silverstone
fonte foto https://twitter.com/MotoGP

Valentino Rossi diverte ma si diverte poco: il ritiro al termine della stagione non è impossibile

Valentino Rossi a sprazzi continua a regalare lampi di puro talento, roba da far rabbrividire le nuove leve, chiamate a tirare fuori carta e penna per prendere appunti. Ma i lampi non possono bastare per un pilota che ha vissuto di vittorie.

E da troppo tempo le domeniche tristi sono più di quelle da ricordare per il Campione italiano. Il rammarico per quello che non è andato, per i problemi sulla moto o suoi si sommano, creano malcontento, malumore, cancellano la gioia e la voglia di rimettersi in sella quando ormai gli obiettivi, realisticamente parlando, sono secondari. Il primo posto non è più alla portata di VR46. Difficile da dire ma in effetti i numeri raccontano la realtà dei fatti.

Nelle domeniche da incorniciare Vale veleggia tra il secondo e il quarto posto. Onorevole, per carità, ma poca roba per la corsa al titolo. La domanda è una: la situazione può migliorare?

Valentino Rossi
fonte foto https://twitter.com/YamahaMotoGP

Cosa regala il futuro? Una stagione ai margini o un ruolo da protagonista?

Difficile a dirsi. Il pilota è in una condizione fisica smagliante alla faccia dell’età, ha voglia di stupire, i suoi avversari hanno una cattiveria agonistica che lui non sembra più avere. Loro hanno un futuro da costruirsi, una storia da scrivere, lui ha stimoli meno epici. E questo in pista può fare la differenza.

Sicuramente la moto non lo ha aiutato in questa stagione e la speranza è che con un paio di messe a punto Valentino Rossi possa tornare sul gradino più alto del podio.

Per il prossimo anno è una scommessa al buio. Senza sapere il livello di competitività della sua moto Vale deve decidere se rimettersi in sella oppure no. Con il rischio di vivere un nuovo campionato ai margini. La speranza dei tifosi è quella di continuare a vedere Vale ancora in sella. A lungo. Lui avrà ancora la pazienza per andare avanti?


MotoGP, Rins vince al fotofinish a Silverstone. La Ducati di Dovizioso a fuoco (VIDEO)

Meccatronico: chi è, cosa fa e quali requisiti possiede