Arrestato Qardash, il candidato alla successione di Al-Baghdadi

Arrestato Qardash, il candidato alla successione di Al-Baghdadi alla guida dell’Isis

E’ stato arrestato Abdul Nasser Qardash, considerato da tutti l’erede di Al-Baghdadi.

ROMA – Nuovo colpo all’Isis. L’intelligence irachena ha annunciato l’arresto di Abdul Nasser Qardash, considerato da tutti come l’erede di Al-Baghdadi alla guida del gruppo islamico.

Massimo riserbo sui dettagli dell’operazione e su un possibile coinvolgimento degli Stati Uniti in questo blitz con il terrorista che aveva una taglia di 5 milioni di dollari. Nelle prossime ore potrebbe arrivare la conferma ufficiale anche da parte dell’Isis che come sempre prende del tempo per dare la notizia. E non sono esclusi dei nuovi annunci di leader visto che altri nomi sono candidati a sostituire l’ex leader morto in un blitz americano.

Arrestato il leader dell’Isis Qardash

Un blitz rimasto top secret fino alla fine con il leader dell’Isis che in queste ore dovrebbe essere in mano all’intelligence irachena anche se non si hanno notizie ufficiali.

Il nome di Qardash come leader di Al-Baghdadi era stato fatto dalle stesse forze islamiche anche se il terrorista non è mai apparso in video con solo un audio che invitava i seguaci ad attaccare in Europa e non solo. Ora il suo fermo potrebbe essere un nuovo colpo all’Isis anche se il gruppo nelle prossime ore potrebbe annunciare il numero uno che dovrebbe prendere il posto degli ultimi due che sono stati catturati in meno di due mesi.

Polizia arresto
Polizia arresto

La pandemia ferma l’Isis

L’emergenza coronavirus ha fermato l’Isis. La pandemia non ha permesso al gruppo terroristico di compiere attentati con solo l’Afghanistan che è stata vittima di attacchi di islamisti.

Una situazione che preoccupa (e non poco) i servizi segreti europei visto che in questo periodo il gruppo potrebbe aver iniziato a programmare degli attentati in futuro. Per questo l’allerta resta massima anche in periodo di pandemia con le rispettive intelligence che continuano a lavorare per prevenire possibili attacchi.

ultimo aggiornamento: 20-05-2020

X