Israele: Nili, la forza speciale per uccidere i capi di Hamas
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Israele: Nili, la forza speciale per uccidere i capi di Hamas

Soldati esercito Israele

Nili, il nuovo comando specializzato dell’esercito di Israele nella grande caccia ai leader di Hamas per chiudere la guerra.

In seguito al tragico evento del 7 ottobre, Israele ha risposto formando un’unità di forze speciali chiamata “Nili”. Un gruppo d’elite incaricato di neutralizzare i vertici di Hamas responsabili dell’attacco. Questo team altamente specializzato è stato creato attraverso una collaborazione senza precedenti tra i due principali servizi segreti israeliani: il Mossad e lo Shin Bet.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

Soldati esercito Israele
Soldati esercito Israele

Significato e storia dietro il nome “Nili”

La creazione di Nili è stata una risposta diretta all’attacco di Hamas che ha visto un numero elevato di vittime civili e la cattura di oltre 200 ostaggi. Questa nuova forza speciale ha un obiettivo chiaro: rintracciare e neutralizzare gli autori dell’attacco e i leader delle forze speciali di Nukbha, un’unità d’elite delle Brigate Ezzedin al-Qassam.

Il nome “Nili” non è stato scelto a caso. Esso è un acronimo di “Netzah Yisrael Lo Yeshaker”, una frase biblica che significa “La Gloria di Israele non mentirà”. Inoltre, “Nili” era anche il nome di un gruppo di spionaggio pro-britannico attivo in Palestina durante la Prima guerra mondiale, riflettendo così l’importanza storica e il legame profondo con le radici israeliane.

Unione di competenze: Mossad e Shin Bet

Nili rappresenta una fusione tecnica e operativa tra agenti selezionati del Mossad, noto per le sue missioni all’estero, e dello Shin Bet, l’agenzia di intelligence per gli affari interni. Questa collaborazione ha permesso di unire esperienze e competenze per formare un team altamente efficiente nella raccolta di informazioni e nell’esecuzione di operazioni mirate.

Nei giorni successivi all’attacco, l’esercito israeliano, con il supporto di Nili, ha dichiarato di aver eliminato oltre 10 membri di Nukbha e alcuni figure politiche di Hamas. Tra i bersagli neutralizzati, spiccano Jamila al-Shanti. La prima donna a raggiungere una posizione di vertice nell’organizzazione, Billal al-Qedra e Ali Qadhi, figure chiave delle forze di elite di Hamas.

Nili continua a operare in autonomia nella Striscia di Gaza, collaborando con le forze di intelligence e militari. Fornendo dati cruciali per raid mirati e continuando la missione di neutralizzare i leader militari e politici di Hamas. L’azione di Nili potrebbe estendersi oltre, prendendo di mira anche alti comandanti militari di Hamas, segnando una nuova fase nell’impegno di Israele per la sicurezza e la stabilità della regione.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 25 Ottobre 2023 11:13

“L’Inno di Mameli deve cambiare nome”: l’idea del sindaco di Genova

nl pixel