Istanbul, arrestati otto sospetti militanti dell’Isis

L’attentatore vestito da Babbo Natale dentro al locale

chiudi

Caricamento Player...

Terrorista in azione poco prima di mezzanotte (ora italiana). Almeno 70 feriti. Altre fonti parlano di commando. Il governatore della città: “È terrorismo”. Deciso black out momentaneo dei media locali. Al Jazeera: “C’è la mano dell’Isis”

La Turchia di nuovo sotto attacco. A essere colpita, la notte di Capodanno, una delle discoteche più famose di Istanbul, «Reina», che si trova sul Bosforo nella parte europea. Le vittime, secondo quanto ha riferito il ministro dell’Interno turco Süleyman Soylu, sono 39 di cui 15 stranieri; 69 i feriti di cui alcuni in gravi condizioni. Tra i morti anche un poliziotto che avrebbe provato a fermare l’assalitore all’ingresso del locale. Il governatore ha parlato di «attacco terroristico condotto da un solo attentatore» tuttora ricercato.

Secondo quanto riportato dall’emettinte televisiva Sky, l’Isis avrebbe rivendicato l’attentato con un comunicato diffuso tramite la propria agenzia stampa, Amaq.

Fermati otto sospettati

Sono circa 17.000 gli agenti delle forze dell’ordine impiegati nella caccia all’uomo per arrestare il responsabile della strage. Nella giornata di oggi sono stati fermati dalla polizia di Istanbul otto uomini sospettati del coinvolgimento nell’attentato terroristico.