Istanbul, preso il killer di Capodanno: ha confessato le sue responsabilità

E’ l’uzbeko Abdulkadir Masharipov 33 anni, nome in codice Abu Mohammed Khorasani

Nella notte tra lunedì e martedì, Abdulkadir Masharipov, il killer di Capodanno, è stato catturato dalla polizia turca. Il 33enne uzbeko, meglio conosciuto con il nome in codice Mohammed Khorasani, ha ammesso le sue responsabilità per la strage di Isantubl che è costata la vita a 39 perone. Lo ha detto il prefetto della città sul Bosforo, confermando che le sue impronte digitali sono compatibili con quelle dell’attentatore. La confessione è arrivata nella notte d fronte agli investigatori turchi.

Killer di Capodanno: il covo dell’attentatore

Intanto gli inquirenti hanno iniziato a diffondere alcune notizie riguardanti il killer di Istanbul. Masharipov è stato addestrato in Afghanistan e parla correntemente quattro lingue. Nella sua abitazione di Esenyurt sono state trovate armi una somma di denaro pari a 197mila dollari. Oltre al denaro la polizia ha sequestrato due pistole con i relativi caricatori, una pistola ad aria compressa e un drone.

Killer di Capodanno: caccia all’uomo

Nei sedici giorni di latitanza dell’assassino la polizia turca ha arrestato cinquanta persone in blitz condotti in 162 diversi indirizzi. L’operazione dell’antiterrorismo ha coinvolto 2000 agenti nel corso delle ricerche tra Istanbul, Konya, Smirne e Hatay. Nel corso della caccia al killer, poi, gli inquirenti hanno analizzato oltre 7200 ore di registrazioni provenienti da telecamere di sicurezza. Abdulkadir Masharipov si sarebbe nascosto 3 giorni fa nell’abitazione in cui è stato arrestato nel quartiere di Esenyurt, alla periferia europea di Istanbul. Lo riferisce Ntv. Nel covo dell’Isis sono stati arrestati altri 3 uomini identificati come jihadisti in servizio per il califfato nero.

ultimo aggiornamento: 17-01-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X