Ita non assorbirà il programma MilleMiglia: si doterà sin da subito di un nuovo programma efficiente “e moderno”.

Dopo settimane di discussioni arriva la conferma: Ita non assorbirà il programma MilleMiglia, ossia il programma di fidelizzazione dedicato ai clienti di Alitalia. In base all’accordo raggiunto dal governo e la Commissione europea, il programma sarà messo al bando e la nuova compagnia aerea non potrà partecipare alla gara. Con un comunicato ufficiale, Ita ha reso noto che ha intenzione di avviare un programma proprio, escludendo quindi l’acquisizione del programma dalla società vincitrice della gara.

Ita lascia il programma MilleMiglia: si doterà di un proprio programma di loyalty

Non potendo partecipare alla gara pubblica che Alitalia, in amministrazione straordinaria, bandirà e gestirà per la cessione degli asset legati al proprio programma di fidelizzazione, Ita ha intenzione di dotarsi sin da subito di un nuovo programma di loyalty efficiente, moderno, orientato alle esigenze dei clienti e che consenta un maggiore accesso all’offerta della compagnia e dei propri partner“, ha reso noto Ita con una comunicazione ufficiale.

In un primo momento si era ipotizzato che Ita potesse avviare una trattativa con il vincitore della gara per prendere il programma. Scenario non vietato dalle regole dettate dall’Unione europea.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

ITA
ITA

Cosa succede

E quindi che succede con i punti MilleMiglia? La gara è aperta a tutte le società interessate, quindi potrebbe assicurarsi il programma anche una società esterna al mondo del trasporto aereo. In quel caso i punti potrebbero essere convertiti. Ad esempio, se vincesse la gara una catena di supermercati, i punti MilleMiglia potrebbero essere convertiti in punti del supermercato. Il programma in fondo è simile. Ma se un cliente Alitalia non fosse cliente del supermercato in questione cosa accadrebbe? Al momento non è possibile rispondere al quesito.

Cosa fare con i punti MilleMiglia

Anche considerando che i punti non possono essere convertiti in denaro, il consiglio è quello di utilizzare i propri punti prima della metà del mese di ottobre, quando arriverà lo stop ad Alitalia e quando decollerà la nuova compagnia aerea.


Confindustria, Green Pass obbligatorio per lavorare. Landini attacca: “Spero sia il caldo”

L’Inter ufficializza la nuova partnership con Socios.com