Italia, Bonucci: “Saltare il Mondiale non è un’opzione per noi”

Il difensore della Nazionale: “Come membri anziani della squadra dobbiamo motivare i giovani per fargli dare il massimo“.

Il difensore della Nazionale e capitano del Milan, Leonardo Bonucci, ha parlato al sito della Fifa del doppio confronto che attende Italia e Svezia per la qualificazione al prossimo Mondiale: “Il playoff presenta due sfide molto difficili, contro una squadra molto forte, come hanno dimostrato nel girone battendo l’Olanda. Sarà dura, ma siamo l’Italia e saltare il Mondiale non è un’opzione. Loro hanno perso Ibrahimovic, ma sono molto compatti. Non si fermano mai e combattono su ogni pallone. Le nostre armi sono le stesse di sempre. Dobbiamo fare gruppo ed essere disposti al sacrificio l’uno con l’altro. La storia del calcio italiano dimostra che è così che abbiamo ottenuto i nostri successi. L’ultima volta che l’Italia ha vinto il Mondiale, c’era un sacco di caos fuori dal Centro tecnico, ma l’intero paese ha seguito la squadra e abbiamo vinto il torneo“.

Bonucci: “Pensavamo di poter far meglio con la Spagna

Il difensore del Milan continua nella sua analisi: “Anche se il calcio italiano non sta passando un grande periodo, siamo determinati a mettere fine a questo momento mostrando in campo contro la Svezia la nostra forza. La sconfitta contro la Spagna ci ha creato dei problemi. Pensavamo di poter fare meglio e questo ha minato la nostra sicurezza. Stiamo attraversando un periodo di rinnovamento e dobbiamo essere pazienti. Come membri anziani della squadra, dobbiamo motivare i più giovani a dare sempre il 100%. Le pressioni? Non dobbiamo creare altre pressioni a noi stessi. La situazione è questa, ma noi sappiamo che in momenti difficili, come italiani riusciamo sempre a dare qualcosa in più, quel millimetro extra che ci porterà in Svezia“.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 08-11-2017

Mauro Abbate

X