Poche emozioni ma tre gol: all’Amsterdam Arena passa l’Italia per 2-1

Bis dell’Italia di Ventura che, dopo la vittoria sull’Albania, si impone anche su un Olanda ancora alla disperata ricerca della retta via dopo la sfortunata parentesi Blind e il recente esonero dello stesso.

All’Amsterdam Arena sono proprio i padroni di casa a trovare il vantaggio grazie alla sfortunata autorete di Alessio Romagnoli, cui rimedia dopo pochi minuti un ritrovato Eder che rimette il risultato in pari con una bella conclusione a incrociare dalla media distanza. In una partita sostanzialmente senza emozioni, soprattutto nella ripresa, il gol partita arriva alla mezz’ora di gioco e porta la firma di Leonardo Bonucci, bravo a ribadire in rete la respinta corta di Zoet.

Se la partita, al di là dei gol, non ha regalato grandi emozioni, mister Ventura può comunque godersi l’ennesima conferma di Donnarumma tra i pali, la buona pretazione di Zappacosta e qualche spunto positivo di Verdi, al suo esordio in azzurro. Sfortuna a parte, buone risposte anche dalla coppia centrale Romagnoli-Rugani, grande candidata a guidare la retroguardia azzurra in Russia. Altra novità di Ventura è stata il modulo, un 3-5-2 molto simile a un 3-4-1-2 che offre molte alternative al gioco offensivo degli azzurri. Da segnalare anche la buona prestazione di Marco Verratti, generoso ed efficace in fase di interdizione. Meno lucido in fase di costruzione, ma è evidente che il centrocampista del Psg debba trovare il giusto equilibrio tra le sue attitudini e quelle che invece sono le richieste del tecnico.

OLANDA-ITALIA 1-2
Olanda (4-3-3): Zoet; Tete, Hoedt, Martins Indi, Blind; Wijnaldum (32′ st Toornstra), Strootman (1′ st Vilenha), Klaassen (38′ st Sneijder); Lens, Depay, Promes (43′ Berghuis). A disp.: Vorm, Cillessen, Veltman, Karsdorp, De Ligt, Viergever, De Jong, Dost. All.: Grim
Italia (3-4-1-2): Donnarumma; Rugani, Bonucci, Romagnoli; Zappacosta (17′ st Spinazzola), De Rossi (37′ Gagliardini), Parolo, Darmian (43′ D’Ambrosio); Verratti (45′ st Verdi); Eder (24′ st Petagna), Immobile (8′ st Belotti). A disp.: Buffon, Meret, Astori, De Sciglio, Candreva, Insigne, Politano, Sansone. All.: Ventura
Arbitro: Eriksson (Svezia)
Marcatori: 10′ Romagnoli (I, Aut.), 11′ Eder (I), 32′ Bonucci (I)
Ammoniti: Rugani (I)

ultimo aggiornamento: 28-03-2017


Olanda, panchina vuota: De Boer declina, spunta l’idea Seedorf

La Juventus ci prova per De Sciglio, il Milan intanto sogna con Fassone: pronto il colpo Vidal