Istat, Pil negativo anche per il quarto trimestre. Confermata la recessione tecnica nonostante il lieve miglioramento della tendenza.

Continuano ad arrivare bocciatura per l’economia italiana, con i dati Istat che confermano un calo del Pil anche per il quarto trimestre evidenziando e ribadendo quindi la recessione tecnica per il nostro paese.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Istat, Pil in calo anche nel quarto trimestre: confermata la recessione tecnica

Nel quarto trimestre del 2018 il Pil italiano è sceso dello 0,1% segnando comunque un lieve miglioramento rispetto ai dati dei mesi scorsi.

Il lieve miglioramento non evita all’Italia la conferma della recessione tecnica per l’Italia che fa segnare il segno meno per il secondo trimestre consecutivo.

Le sfide del governo per il 2019: Quota 100 e Reddito di Cittadinanza le due speranze per evitare una recessione e una manovra correttiva

Il governo raccoglie dunque un’eredità negativa e pesante per quanto riguarda l’economia, in netto calo negli ultimi mesi del 2018. L’esecutivo, diviso sulla Tav, ha trovato un’unità di intenti per quanto riguarda la manovra economica.

La convinzione di Conte, Di Maio e Salvini è che provvedimenti come il Reddito di Cittadinanza e la Quota Cento possano rilanciare l’economia italiana facendo segnare un tasso di crescita superiore a quello pronosticato dall’Unione europea e dalle agenzie di rating, che continuano a spingere l’Italia verso la rotta di una manovra correttiva.

Nelle ultime ore Matteo Salvini aveva fatto sapere che una manovra bis per il momento non rientra nei piani del governo e che comunque, se anche dovesse verificarsi questa ipotesi, il nuovo testo non porterebbe con sé nuove tasse per il popolo italiano.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 05-03-2019


FMI lancia l’allarme: i rischi sovrani e finanziari contro la crescita dell’Italia

Reddito di cittadinanza, da maggio al via i pagamenti. Ad aprile arriva la card