Nato a Genova il 21 settembre 1951, Ivano Fossati è uno dei cantautori più importanti del panorama italiano. Ha collaborato con artisti del calibro di De André e De Gregori.

Tanti auguri a Ivano Fossati che spegne 70 candeline. Il cantautore è infatti nato a Genova il 21 settembre 1951.

La passione per la musica

La sua passione per la musica si manifesta da bambino: a otto anni inizia lo studio del pianoforte, strumento che diventerà fondamentale nella sua vita, malgrado si sia cimentato anche con altri strumenti, fra i quali chitarra e flauto.

Il primo album

Fossati prima dei suoi approdi a capitoli più sofisticati e meditati, ha cominciato suonando in alcuni gruppi di rock “progressive”. Il momento aureo di questa sua fase coincide con l’incisione nel 1971 del primo album, “Dolce acqua“, alla guida dei Delirium.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

https://www.youtube.com/watch?v=y9XLiQmFoB0&list=PLjvFGXaXkljHRwIzwuj4lg6US55HB5nbv&ab_channel=SonoS0L0Canzonette

La fase rockeggiante di Ivano Fossati

Tra la fine degli anni settanta e l’inizio degli ottanta, Fossati mette a fuoco una scrittura peculiare, capace di dosare l’attitudine rock ad una vena propriamente intimista. Il risultato è l’uscita nel 1979 dell’album La mia banda suona il rock.

Le Targhe Tenco e le grandi collaborazioni

Nel 1986 volta pagina, abbracciando una fase “cantautorale”. Nello stesso anno vince la Targa Tenco con l’album 700 giorni. Si ripeterà due anni dopo, con il singolo Questi posti davanti al mare.
Ivano Fossati ha poi collaborato con artisti quali Fabrizio De André e Francesco De Gregori.

ultimo aggiornamento: 21-09-2021


Emmy 2021, trionfa The Crown. I premi

22 settembre, nasce Ronaldo il fenomeno brasiliano