La Jeep Renegade si presenta allo IAA di Francoforte nella nuova serie speciale “Night Eagle” contraddistinta da inconfondibili elementi di design color nero.

La Jeep Renegade conquista anche il pubblico europeo che la può ammirare allo IAA di Francoforte (chiude il 27 settembre) nella fascinosa serie speciale “Night Eagle” caratterizzata dagli elementi color nero che ne enfatizzano la moderna ed aggressiva linea.

La Jeep Renegade esposta a Francoforte è in livrea Volcano Sand, dotata di un motore 2.0 Diesel da 140 CV abbinato a un cambio manuale a 6 marce e sistema Active Drive 4×4. All’interno si possono apprezzare il volante in pelle, i sedili esclusivi in tessuto con regolazione lombare elettrica per il guidatore, l’ UConnect con schermo da 5” e il quadro strumenti TFT 3.5″. Sono disponibili, a seconda dei mercati anche i propulsori 2.0 Multijet (120 CV o 140 CV ), 1.6 Multijet da 120 CV e 1.4 MultiAir da 140 CV.

Allestimento “Night Eagle” anche per la Jeep Cherokee dove spiccano i cristalli posteriori e il lunotto oscurati. La Cherokee Night Eagle in mostra sfoggia fari biXenon, sensori di parcheggio anteriori e posteriori, sistema 8,4 Uconnect NAV, proiettori con sensore crepuscolare e tergicristalli con sensore pioggia, sedili in pelle, volante in pelle, climatizzatore bi-zona, portellone elettrico e specchietti retrovisori ripiegabili elettricamente. Il motore è il nuovo 2.2 Multijet II da 200 CV con trasmissione automatica a nove marce e 4×4 Jeep Active Drive.

Le Jeep Renegade e Cherokee, in versione Night Eagle, verranno prodotte in serie limitata. Saranno disponibili presso le concessionarie a partire dai prossimi mesi.

Nello stand Jeep ci sono anche due interessanti show car proposte dalla Mopar: la Cherokee KrawLer e la Wrangler Rubicon Sunriser. La prima, allestita sulla base della Trailhawk, è dedicata agli amanti dell’off-road estremo. Assetto rialzato, sospensioni specifici, parafanghi allargati, piastre di protezione, pedane e pneumatici da fuoristrada BF Goodrich KM2 255/80/17 per affrontare anche i tracciati più impegnativi. Il motore è un benzina 3.2 litri da 272 CV, con trasmissione automatica a nove marce, trazione integrale con marce ridotte e differenziale posteriore bloccabile.

È invece in un appariscente colore arancione opaco, la Wrangler Rubicon Sunriser, pensata anch’essa per i duri dell’off-road. Spiccano i paraurti specifici per il fuoristrada. Quello anteriore è dotato di doppio gancio da traino.

Kit per il rialzo di 4” delle sospensioni, mezze porte, luci a led tra il montante e il parabrezza, piastra paramotore e “beadlock wheels”, ovvero il dispositivo che fissa lo pneumatico al cerchio in modo da evitare lo stallonamento quando, difficili passaggi su roccia, sabbia o fango obbligano a viaggiare con gli pneumatici a pressione molto bassa. Tutti elementi che, uniti al potente propulsore 2.8 CRD abbinato al cambio automatico a cinque marce, la rendono ideale per i raid africani e in terre inospitali.


BMW M6 GT3: esagerata!!

Jaguar F-Pace: il SUV del Giaguaro