Jesolo, minorenne stuprata dopo la notte in discoteca: arrestato il colpevole

I carabinieri hanno individuato l’aggressore in un ragazzo venticinquenne di origine marocchina.

Nella notte tra sabato e domenica una diciassettenne è stata stuprata dopo la serata trascorsa nella discoteca ‘Il Muretto’ di Jesolo. Nella giornata di ieri i carabinieri hanno arrestato il presunto colpevole. Si tratta di un venticinquenne marocchino residente a Vicenza. La vittima dell’aggressione, di origine paraguaiana ma residente a Verona, era stata ritrovata in stato di choc dalle amiche all’ingresso del locale. Quindi era stata trasportata presso l’ospedale di San Donà di Piave per sottoporsi ai controlli del caso.

Minorenne violentata a Jesolo

I gestori del locale avevano fin da subito chiamato le forze dell’ordine nel tentativo di fermare il colpevole, ritrovato poi nel corso della domenica. Fondamentale lo studio delle riprese di videosorveglianza, che avrebbero permesso di individuare elementi importanti per rintracciare il colpevole. Nelle prossime ore il giovane comparira davanti al gip del tribunale di Venezia per l’udienza. Secondo le prime ricostruzioni, riportate dal Corriere della Sera, i due giovani sabato sera avrebbero trascorso parte della serata insieme a ballare, per poi allontanarsi mano nella mano, come testimonierebbero le telecamere di videosorveglianza. Una volta raggiunta una zona appartata del parcheggio, però, il ragazzo avrebbe costretto la minorenne a un rapporto sessuale.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 28-08-2017

Mauro Abbate

X