Joey Jordison è morto all’età di 46 anni. Il batterista era malato da tempo. L’annuncio è stato dato dalla famiglia.

ROMA – Lutto nel mondo della musica. E’ morto all’età di 46 anni Joey Jordison, batterista e fondatore della band Slipknot. A dare la notizia è stata la stessa famiglia con una nota riportata dall’Adnkronos: “La sua morte ci lascia un vuoto nel cuore e un dolore indescrivibile. Chi gli è stato vicino ne conosceva l’intelligenza acuta, la personalità dolce e il gran cuore, l’amore per la famiglia e la musica. Chiediamo agli amici, ai fan e ai media di rispettare il nostro desiderio di privacy in questo momento difficile”.

Non sono stati comunicati ulteriori dettagli sulle cause del decesso, ma il batterista era gravemente malato e proprio questa potrebbe essere stata il motivo della morte.

Chi era Joey Jordison

Joey Jordison si è fatto conoscere in tutto il mondo con la fondazione della band Slipknot nel 1995. Il primo album è stato pubblicato quattro anni dopo e il secondo (messo sul mercato nel 2011) è stato un successo più clamoroso, con milioni di album venduti e un Grammy vinto.

Una lunga carriera in questo gruppo che si è interrotta nel 2013. Ma durante questa esperienza ci sono state anche altre collaborazioni con gruppi musicali.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Ambulanza
Ambulanza

Joey Jordison morto

La notizia della morte del batterista è stata data dalla famiglia nella giornata di mercoledì 28 luglio 2021. Secondo quanto scritto dall’Adnkronos, il musicista era gravemente malato e per questo motivo era stato allontanato nel 2013 dalla sua band.

Una mielite acuta che lo aveva colpito nell’agosto 2012 e costretto a diversi mesi di ricovero. Le condizioni sono peggiorate negli ultimi giorni e i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Nelle prossime settimane potrebbero essere organizzati degli eventi per ricordare il batterista e fondatore degli Slipknot morto all’età di 46 anni.

ultimo aggiornamento: 28-07-2021


Green Pass sbagliato, cosa fare e a chi rivolgersi

La pittura del ‘300 a Padova e i portici di Bologna sono patrimonio dell’Unesco