Johan Cruijff, il Profeta del gol di Olanda, Ajax e Barcellona

Johan Cruijff, il 24 marzo 2016 scompare il simbolo del calcio totale olandese

Quattro anni fa, il 24 marzo 2016, si spegneva Johan Cruijff a causa di un tumore ai polmoni. E’ stato giocatore e allenatore simbolo di Ajax e Barcellona.

Johan Cruijff se n’è andato il 24 marzo 2016 all’età di 68 anni, stroncato da un tumore ai polmoni.

Miglior calciatore europeo del XX secolo

Lo straordinario talento di quel gracile giovane, figlio della donna delle pulizie degli spogliatoi dell’Ajax, emerse fin dall’esordio con la maglia dei Lancieri. Ben presto, Cruijff sarà il centro tecnico di quella straordinaria formazione condotta da Rinus Michels a dominare l’Europa, con tre Coppe dei Campioni consecutive.

Dall’Ajax al Barcellona

Nel 1973, all’apice del calcio totale, il campione olandese lascia l’Ajax dopo non essere stato confermato come capitano. E così, il suocero lo spinge a volare a Barcellona. In Catalogna l’impatto è straordinario: dopo 14 anni i blaugrana ritornano a vincere il campionato. Gli anni successivi saranno però avari di successi.
Pertanto, nel 1978 Cruijff va negli Stati Uniti, giocando tra Los Angeles e Washington.
Nel 1981 farà ritorno in Patria: due anni all’Ajax, uno al Feyenoord, tre titoli nazionali in tasca.

https://www.youtube.com/watch?v=KdR61Ne0Umw&feature=emb_logo

L’Olanda 1974

Con la Nazionale, il culmine della carriera di Cruijff è il Mondiale del 1974: l’Olanda incanta ma perde in finale contro la Germania Ovest. Alla vigilia dei campionati iridati successivi, il numero 14 non accetterà la convocazione di Happel, per motivi di sicurezza.

Johan Cruijff allenatore

Appesi gli scarpini al chiodo, il fuoriclasse olandese siederà in panchina. Con l’Ajax arriva la Coppa delle Coppe, poi al Barcellona apre il ciclo del cosiddetto Dream Team, vincendo 4 campionati consecutivi e una Coppa dei Campioni.

ultimo aggiornamento: 24-03-2020

X