L’8 dicembre 1980, a New York, John Lennon veniva ucciso da uno squilibrato mentre rientrava in casa con Yoko Ono. Aveva 50 anni.

Sono passati 40 anni dalla morte di John Lennon. L’artista inglese stava rientrando nella propria abitazione situata sulla 72ª strada, nell’Upper West Side a New York, quando uno squilibrato, il 25enne Mark David Champan, lo raggiunge esplodendo cinque colpi di pistola.

New York, 8 dicembre 1980

I soccorsi, benché immediati, furono inutili in quanto uno dei proiettili gli trafisse l’aorta, provocando una fatale emorragia. Fu dichiarato morto alle 23.15. John Lennon aveva 50 anni. Il suo assassino ha ammesso la responsabilità dell’omicidio e è stato condannato a almeno 20 anni di carcere.

John Lennon Yoko Ono
Fonte foto: https://it.wikipedia.org/wiki/John_Lennon

John Lennon e i Beatles

Nato a Liverpool il 9 ottobre 1940, John Lennon si è avvicinato alla musica durante l’adolescenza mentre frequentava il Liverpool College of Art. La passione e la sua formazione autodidatta lo ha portato a fondare la sua prima band Quarrymen.
Proprio durante uno dei concerti di questo gruppo John ha conosciuto Paul McCartney. I due hanno dato vita i Beatles. Una lunga carriera insieme ad una delle band di maggior successo a livello planetario. Terminata questa esperienza, Lennon ha iniziato a dedicarsi all’avventura da solista ma contemporaneamente è diventato attivista politico e paladino pacifista. Queste battaglie lo hanno portato a conoscere l’artista giapponese Yoko Ono, la seconda moglie dopo il primo matrimonio con Cynthia Powell.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati


Cinque anni dalla scomparsa di Krizia, la grande creatrice di moda

Cento anni fa nasceva Carlo Azeglio Ciampi