Il dj Joseph Capriati accoltellato dal padre al culmine di una lite. Le condizioni dell’artista sono gravi.

CASERTA – Sono gravi le condizioni di Joseph Capriati, il dj accoltellato dal padre al culmine di una lite a Caserta. L’artista, come scritto da Fanpage, è rientrato in Italia nei mesi scorsi per la pandemia. L’emergenza coronavirus, infatti, ha bloccato le sue attività ad Ibiza e da qui la decisione di ritornare a casa per trascorrere un po’ di tempo in famiglia.

Nella giornata del 9 gennaio una lite con il padre. Il 61enne avrebbe colpito, per motivi ancora da accertare, a coltellate il figlio. Le condizioni del dj sono gravi con i medici che non hanno ancora sciolto la prognosi.

Le condizioni di Joseph Capriati

Le condizioni di Joseph Capriati sono gravi. I medici non hanno ancora sciolto la prognosi. Il dj è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per cercare di ridurre l’emorragia interna.

La coltellata, infatti, ha provocato una ferita al torace con l’interessamento dei polmoni. Per l’importante perdita di sangue è stata necessaria anche una trasfusione. La prognosi è riservata e le prossime ore potrebbero essere decisive per il dj. Per pochi centimetri il colpo non è stato fatale e la speranza dei suoi fan è quella di poterlo rivedere il prima possibile in pista.

Carabinieri
Carabinieri

Arrestato il padre

Per l’aggressione è stato arrestato il padre di Joseph Capriati. Sarebbe stato lui a colpire con una coltellata il figlio per motivi ancora da chiarire. Sono in corso le indagini per ricostruire meglio quanto successo e capire il perché di questo litigio.

Fan in apprensione per le condizioni del dj. I medici non hanno ancora sciolto la prognosi e il quadro clinico resta ancora molto grave. La speranza è quella di vederlo il prima possibile in pista a Ibiza, dove l’artista lavora da diverso tempo.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
cronaca Joseph Capriati

ultimo aggiornamento: 09-01-2021


Addio al comico Mario Santonastaso, aveva 83 anni

Giovani in strada, feste davanti ai locali, in centinaia senza mascherina. A Roma multato l’attore Can Yaman. Maxi rissa a Parma