Assange, Londra firma la richiesta di estradizione degli Usa

Il fondatore di WikiLeaks, Assange, è stato condannato a 50 settimane di reclusione per aver violato la cauzione dal tribunale di Londra. E la Svezia chiede l’arresto per stupro.

LONDRA (INGHILTERRA) – Nuovi problemi per Julian Assange. Il fondatore di WikiLeaks, già condannato dal Tribunale di Londra a 50 settimane di reclusione per aver violato i termini di libertà provvisoria nel 2012 quando si è rifugiato nell’ambasciata dell’Ecuador in Inghilterra, è finito nel mirino della Svezia, che chiede l’arresto per violenza sessuale.

Dopo aver fatto i conti con le autorità britanniche, Assenge potrebbe dover confrontarsi con quelle statunitensi. Londra ha infatti rivelato di aver firmato la richiesta di estradizione presentata dagli Stati Uniti.

Julian Assange
Julian Assange, fondatore di WikiLeaks

Julian Assange condannato a Londra per non aver rispettato la libertà vigilata

Una decisione da parte dei giudici che arriva alla vigilia di una sentenza molto importante. Domani, infatti, è in programma la prima udienza per la richiesta di estradizione degli USA per presunta ‘pirateria informatica’. Si tratta di un percorso lungo che potrebbe vedere il fondatore di WikiLeaks tornare in America per affrontare in prima persona il processo contro di lui.

Julian Assange è finito nel mirino di Washington ormai da diversi anni. Nel 2010 WikiLeaks ha pubblicato alcuni documenti riservati presi dal Pentagono. Questi contenevano fra l’altro prove di crimini di guerra commessi dalle forze americane in Iraq e Afghanistan.

Proprio per questo motivo subito dopo l’arresto a Londra, gli Stati Uniti hanno avanzato la richiesta di estradizione. La decisione finale è attesa nei prossimi mesi visto che ci potrebbero essere ricorsi su ricorsi. Intanto domani il Tribunale americano lo ha incriminato per altri 17 capi di accusa.

Londra firma la richiesta di estradizione degli Usa per Assange

Da Londra arriva la notizia che il ministro dell’Interno ha firmato la richiesta di estradizione presentata dagli Stati Uniti.

ultimo aggiornamento: 13-06-2019

X