Il tecnico bianconero, Massimiliano Allegri, ha parlato in conferenza stampa in vista del match di domani contro il Napoli

Secondo round, gara due… Semplicemente Napoli-Juventus, pochi giorni dopo la sfida di campionato. Il teatro è sempre lo stesso, il San Paolo, così come i protagonisti. Cambia, però, la sostanza: stavolta, infatti, oltre all’orgoglio, c’è in palio la finale di TIM Cup. Si riparte dal 3-1 per i bianconeri, parziale di tutto rispetto ma che obbliga comunque la Juve a giocare con la massima attenzione. Perché il Napoli medita lo sgambetto e non ha nulla da perdere. Lo sa bene Massimiliano Allegri, che ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della partita. Ecco le dichiarazioni del tecnico toscano, riportate da Premium Sport: “È una gara da dentro o fuori e vogliamo raggiungere la finale di Coppa Italia per la terza volta di fila. Vogliamo vincerla. Il Napoli sa crearti delle difficoltà, ma abbiamo le carte in regola per passare il turno. Dovremo fare qualcosa di diverso rispetto a domenica, perché abbiamo sbagliato molto e non riuscivamo a sviluppare il gioco. Dobbiamo fare meglio a livello tecnico, tenendo più la palla per difenderci meno”.

Allegri Juventus

Si passa alla formazione che scenderà in campo al San paolo: “Mandzukic sarà difficilmente della partita. Dybala e Cuadrado invece sono completamente recuperati, ma valuterò dopo l’ultimo allenamento. Neto gioca di sicuro – ha aggiunto Allegri – e Alex Sandro dovrebbe rientrare. Ma dipende dall’allenamento di oggi, perché poi giochiamo anche sabato e martedì. Devo cercare di gestire le forze e guardare l’arco della stagione. La situazione di Higuain è buona. Fisicamente ha giocato bene domenica, non era facile giocare e mi aspettavo facesse peggio di quanto ha fatto. Cinque-sei cambi? Magari anche sei-sette, ma dipende sempre dall’allenamento di oggi. Non devo spremere tutti i giocatori, ma far giocare quelli che stanno meglio”.

Napoli Juventus

Allegri non si fida del Napoli e avverte i suoi: “Dobbiamo giocare per fare gol e ci aspettiamo un Napoli che farà un’altra partita importante. Domenica ci siamo adattati al contesto e ci siamo difesi bene contro una squadra che ha un bel gioco. Per noi è importante perché giocano simili al Barcellona e il percorso verso la Champions è partito da domenica. Il Napoli giocherà più o meno la stessa partita, anche se entrambe abbiamo speso molto. Sarà sicuramente una partita diversa da quella in campionato. Siamo in un bel momento perché ci giochiamo ancora tutto. Più di questo non potevamo fare. La negatività che c’è in giro la detesto, anche perché questa squadra negli anni ha dimostrato di saper vincere”.

Juventus

ultimo aggiornamento: 04-04-2017


Suso gela il Milan: “Futuro? Non so, con la cessione vedremo cosa succederà”

Serie A TIM, quello di Paletta è un autogol da record!