Juve, Pjanic: “Fuori con l’Atalanta, non so quando torno”

Brutta tegola per la Juventus, che dovrà fare a meno di Pjanic nella sfida contro i bergamaschi: “Sto bene ma potrebbe andare meglio”, ha affermato il bosniaco.

chiudi

Caricamento Player...

L’infortunio rimediato nel corso della rifinitura pre-Olympiacos, costringerà Miralem Pjanic a saltare la delicata trasferta di Bergamo. A confermarlo è lo stesso calciatore bosniaco, intervistato da Premium Sport: “Sto bene – ha dichiarato – ma potrebbe andare meglio. La squadra saprà fare a meno di me. Salterò sicuramente l’Atalanta e poi si vedrà, i medici non mi hanno detto niente di concreto”.

Serie A, settima giornata: Atalanta-Juventus domenica sera a Bergamo (20.45)

Nel corso dell’intervista, il centrocampista bosniaco ha parlato della vittoria contro l’Olympiacos: “I greci si sono chiusi cercando di ripartire, siamo stati bravi a rimanere calmi. Poi ci ha pensato Higuain, siamo contenti per il suo gol: lo criticavano ma abbiamo sempre avuto fiducia in lui. Non c’è da discutere il Pipita, è forse l’attaccante migliore del campionato. La rosa è forte, Allegri fa le sue scelte e a volte capita di finire in panchina”.

Pjanic ha speso parole d’elogio per il giovane Rodrigo Bentancur: “Un ragazzo che mi piace, non si complica la vita in campo, vede bene il gioco e può ancora crescere”. Una considerazione, infine, sugli obiettivi stagionali della Juventus: “Puntiamo sempre allo scudetto, tutti aspettano che la Juve lo perda e noi ci impegniamo il doppio per confermarci. Champions? Fare meglio dello scorso anno è dura, speriamo di stare bene a febbraio-marzo quando inizieranno le eliminazioni dirette. Il Real rimane favorito e mi spiace per Ancelotti: ma nel calcio va così, si sa”.