Serie A, Juve-SPAL 2-0: apre Cr7, chiude Mandzukic

Serie A, Juve-SPAL 2-0. Vittoria meritata per gli uomini di Massimiliano Allegri che continuano a dettare il passo senza regalare punti alle inseguitrici.

Juve-SPAL. Voleva una prestazione convincente Massimiliano Allegri e sicuramente l’ha ottenuta. La sua Juve fatica poco e porta in cascina altri tre punti importantissimi per la classifica in attesa che scendano in campo le dirette inseguitrici. Partita divertente ma non spettacolare decisa dalle reti di Cristiano Ronaldo e Mario Mandzukic che chiude i conti nella ripresa.

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo

Juve-SPAL: il tabellino

JUVENTUS-SPAL 2-0 

Marcatori: 29′ Cristiano Ronaldo (J), 60′ Mandzukic (J)

Juventus (4-4-2): Perin; De Sciglio, Bonucci, Rugani, Alex Sandro (87′ Chiellini); Cuadrado, Pjanic, Bentancur, Douglas Costa (72′ Matuidi); Mandzukic, Cristiano Ronaldo. Allenatore: Allegri.

Spal (3-5-2): Gomis; Cionek, Felipe, Bonifazi; Lazzari, Missiroli (59′ Valoti), Schiattarella, Kurtic, Fares; Petagna (85′ Paloschi), Antenucci. Allenatore: Semplici.

Ammoniti: Cionek (S), Fares (S), Bentancur (J), Schiattarella (S).

MARIO MANDZUKIC MASSIMILIANO ALLEGRI
MARIO MANDZUKIC MASSIMILIANO ALLEGRI

Juve-SPAL, la sintesi del match

Partita controllata sin dai minuti iniziali dai padroni di casa che troverebbero la via del vantaggio dopo appena nove minuti con un clamoroso autogol di Felipe su rinvio di Gomis. Al momento del tocco del difensore, però, il pallone ancora non era uscito dall’area di rigore. La festa bianconera è solo rinviata al 28′, quando Cristiano Ronaldo raccoglie un pallone calciato su punizione da Pjanic. Conclusione mancina di controbalzo e pallone in fondo al sacco. Prima e unica occasione della SPAL nel primo tempo è la conclusione dalla distanza di Kurtic che termina di poco a lato rispetto alla porta difesa da Perin.

La ripresa si apre con lo stesso copione. Al cinquantesimo conclusione dalla distanza di Douglas Costa che ci prova da posizione defilata, il pallone colpisce il palo a portiere ormai battuto.

Il raddoppio arriva al sessantesimo: spunto di Cristiano Ronaldo che appoggia nel cuore dell’area di rigore per Douglas Costa, conclusione a botta sicura, respinta corta di Gomis e ribattuta a rete di Mario Mandzukic che fa due a zero. Il raddoppio chiude di fatto i conti e la partita diventa una sorta di vetrina per Cristiano Ronaldo e compagni che danno spettacolo.

ultimo aggiornamento: 24-11-2018

X