Il presidente bianconero ha parlato a tutti i dipendenti del club, indicando la strada: Agnelli carica per la vittoria del 6° titolo nazionale e della Champions

Andrea Agnelli, numero uno della Juventus, è stato l’artefice della rinascita bianconera dalle macerie di Calciopoli e della Serie B. Martedì sera, come riporta La Gazzetta dello Sport, il presidente del club torinese ha esortato i propri dipendenti a ricercare i nuovi obbiettivi.

Il rumore dei nemici

Abbiamo tutte le forze che giocano contro di noi, il principio – ha ricordato Agnelli – è che non importa chi vince, l’importante è che non vinca la Juve: questo è l’ambiente che c’è intorno a noi. Alla gente interessa soltanto che non vinca la Juve e a noi non spetta altro che smentirli. Noi vogliamo continuare a vincere, noi esistiamo per vincere“.

Mg Berlino (Germania) 06/06/2015 – finale Champions League / Juventus-Barcellona / foto Matteo Gribaudi/Image Sport
nella foto: tifosi Juventus

Storia e leggenda

Voglio ringraziare le persone che sono con me perché nel 2016 non hanno avuto di meglio da fare che scrivere la
storia del calcio italiano, ma quest’anno dobbiamo diventare leggenda. Quest’anno abbiamo un grande privilegio. Per diventare leggenda – ha proseguito Agnelli – abbiamo due percorsi aperti: quello nazionale a quello internazionale. Nessuno ha scritto sei volte di seguito il proprio nome come campione d’Italia, scriverlo come campioni d’Europa significa fare leggenda…“.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
Agnelli Champions Juventus scudetto

ultimo aggiornamento: 15-12-2016


Joao Mario infiamma i cuori nerazzurri: “Posso convincere Cristiano Ronaldo a venire all’Inter”

Dybala: “I nostri obiettivi sono la Champions e il sesto scudetto per entrare nella leggenda”