Juventus, Allegri: “Litigi a Cardiff? Che ridere. E sull’addio di Bonucci…”

L’allenatore juventino si è raccontato ai microfoni di Premium Sport: “La mia squadra ha un dna vincente”, ha dichiarato Allegri.

chiudi

Caricamento Player...

Nel giorno del suo 50esimo compleanno, Massimiliano Allegri ha rilasciato una lunga intervista a Premium Sport. Tra i tanti argomenti affrontati, c’è anche quello relativo all’addio di Leonardo Bonucci: “Mi è dispiaciuto molto – ha dichiarato il tecnico bianconero – perché Leo sarebbe stato il futuro capitano della Juve. Un uomo spogliatoio che avrebbe insegnato e trasmesso il dna bianconero. Però ha fatto una scelta e di questo non ne va fatta una colpa a nessuno: né a lui, né alla società e nemmeno all’allenatore”.

Non poteva mancare una domanda sulla finale di Cardiff e il presunto litigio avvenuto nello spogliatoio juventino al termine del primo tempo: “Non è successo assolutamente niente – ha affermato Allegri – e mi sono divertito un sacco quando, quest’estate, sono uscite tante voci fantasiose. A volte inventano delle cose che nemmeno in un film riuscirebbero a raccontare, tanto sono incredibili. A Cardiff avevamo giocato un bel primo tempo e nell’intervallo ero preoccupato solo perché avevo due giocatori zoppi, Pjanic e Mandzukic. Nella ripresa il Real, quando ha capito che poteva schiacciare sull’acceleratore, l’ha fatto, come fanno le grandi squadre”.

Champions League 2018, la Juventus punta alla finale di Kiev

La sconfitta contro il Real appartiene ormai al passato: “Quale partita vorrei rigiocare tra Berlino, Monaco e Cardiff? Vorrei giocare… Kiev! Per farlo dobbiamo ripartire proprio da Cardiff, ma con rabbia positiva e assolutamente senza ansia. E adesso, magari arriviamo per la terza volta in finale e questa volta la vinciamo. Settimo Scudetto? Dico solo che il sette è un bel numero. I ragazzi ormai hanno un dna vincente e soprattutto c’è una grande disciplina, ci sono delle regole da rispettare. Qualsiasi giocatore che arriva alla Juventus, se può dare otto, alla fine riesce a fare nove”.