La Juventus ha comunicato attraverso una nota l’arrivo di Arrivabene: avrà le deleghe dell’area football. Intanto, c’è l’aumento di capitale.

Attraverso un comunicato stampa, la Juventus analizza gli impatti dell’emergenza sanitaria sui tre esercizi 2019-2022, “stimabili ad oggi in 320 milioni di euro complessivi quali effetti economici negativi diretti ed indiretti”

Nello specifico, “la pandemia ha ridotto direttamente e indirettamente l’apporto di numerose voci di ricavo (principalmente da gare e da prodotti), ha inciso sulle prospettive di realizzazione o di incremento delle stesse e di altri proventi (principalmente legati alla gestione dei calciatori) e ha incrementato talune voci di costo”

I 320 milioni paventati si riferiscono al “periodo compreso tra marzo 2020 e giugno 2022. Tali stime – puntualizza la Vecchia Signora – assumono, tra gli altri elementi, una progressiva eliminazione delle misure restrittive nel corso dell’esercizio 2021-22 e una sostanziale e progressiva normalizzazione del contesto economico generale a partire dal secondo semestre del 2022″.

Ecco perché il club bianconero ribadisce gli obiettivi strategici nel lungo termine del piano di sviluppo 2019-2024: “Il Consiglio di Amministrazione, ipotizzando di operare dalla stagione 2022-23 in assenza di impatti legati alla pandemia – si legge – ha confermato i principali obiettivi strategici del Piano di sviluppo”

Tra questi, “mantenimento della competitività sportiva, incremento della visibilità del brand Juventus e consolidamento dell’equilibrio economico e finanziario”.

Verso l’aumento di capitale

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Maurizio Arrivabene
Maurizio Arrivabene

“A sostegno del piano, che, a causa della pandemia, sarà oggetto di revisione nel primo semestre dell’esercizio 2021-22 – prosegue la società nella sua nota -, il CdA ha definito le linee guida di un rafforzamento patrimoniale mediante aumento di capitale sociale fino a 400 milioni di euro, incluso l’eventuale sovrapprezzo, da offrire in sottoscrizione ai soci. (…) L’operazione di rafforzamento patrimoniale mediante aumento di capitale – spiega la Juve – si inserisce nel contesto delle misure atte a far fronte ai rilevanti impatti economici e patrimoniali della pandemia da Covid-19, contribuire all’equilibrio delle fonti di finanziamento e ripristinare le condizioni d’investimento a supporto del raggiungimento degli obiettivi strategici del Piano di sviluppo. (…) La proposta di aumento di capitale sarà esaminata e definita nella riunione del Consiglio di Amministrazione del prossimo settembre”.

Domani la presentazione all’Allianz Stadium

In conclusione, “il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di attribuire deleghe per la gestione dell’Area Football e i relativi poteri a Maurizio Arrivabene”.

Il nuovo organigramma dell’area sportiva sarà presentato domani, giovedì 1° luglio, alleore 14.30, presso la sala conferenze dell’Allianz Stadium. Annunciati Andrea Agnelli, Pavel Nedved (vicepresidente), Maurizio Arrivabene (Amministratore Delegato) e Federico Cherubini (Football Director).

TAG:
calcio news Juventus

ultimo aggiornamento: 30-06-2021


Francia, che lite in tribuna tra la mamma di Rabiot e le famiglie di Pogba e Mbappé!

Fiorentina, comunicato ufficiale: Italiano è il nuovo tecnico